alice lifestyle leonardo marcopolo

Pronti a partire per le vacanze con i vostri bambini? A volte, viaggiare con i bambini, in particolare quando si tratta di viaggi lunghi, può rivelarsi fonte di stress non solo per i genitori, ma per i bambini stessi. Questo, però, accade se non si hanno ben presenti alcune regole essenziali da seguire quando si viaggia con una famiglia numerosa.

Per viaggiare con i bambini nel modo migliore, basta solo prendere in considerazione dei consigli che possono risultare fondamentali. È utile, ad esempio, portare con sé una merendina secca (biscotti o dolcetti confezionati), un gioco rilassante che li tenga impegnati durante il tragitto, e un ricambio di vestiti puliti. Ma andiamo per ordine e scopriamone di più…

Viaggiare con i bambini in aereo

foto Viaggiare con bambini

La vostra scelta è di partire per le vacanze in aereo? Tenete presente allora che alcune compagnie aeree più di altre, dedicano attenzioni ai vostri piccoli. Tra queste, la prima posizione la guadagna senza dubbio la compagnia Emirates. Non solo offre il servizio con passeggini per ogni scalo, ma anche culle a bordo, biberon e pappe per i più piccoli, mentre i più grandi potranno godersi durante tutto l’itinerario film e videogiochi.

foto Viaggiare con bambini

La seconda compagnia aerea più attenta alle esigenze dei bambini è la British Airlines, che aderisce al programma Feed Kids First, cioè serve prima un pasto di frutta e verdure fresche ai bambini e poi quello ai genitori, offrendo così la possibilità ai genitori di far mangiare i bambini, e poi gustare il proprio pasto con calma. Anche la British Airlines offre pacchetti di intrattenimento con cartoni animati e giochi.

Le bambine, invece, saranno felici di volare in Thailandia con la Eva Air, tutta in tema Hello Kitty, dal rivestimento dei sedili, ai saponi, alle divise della hostess.

Sky Nanny è invece il servizio da sogno offerto dalla Gulf Air, la compagnia di bandiera del Regno del Bahrain. Tate a bordo per pappe, ninna nanne e coccole durante il volo. L’assistenza è davvero completa e fornirà anche libri, pannolini e tutto l’occorrente per farli star bene. E i ragazzini curiosi di conoscere l’aereo saranno accompagnati in un breve tour prima della partenza o durante il tragitto ad alta quota.

foto Viaggiare con bambini

Se, invece, viaggiate con i neonati è importante aver presente qualche piccola regola. Può essere di grande aiuto cercare di far coincidere la poppata con il decollo o con l’atterraggio, aiuterà a tranquillizzarlo durante i momenti più critici del volo. Se viaggiate in coppia vi consigliamo di sedere separati, il papà o la mamma seduti a qualche fila di distanza sono un diversivo perfetto per intrattenere un bambino così piccolo durante il volo; in aeroporto trasportate il bambino in un marsupio, il contatto costante lo aiuterà a calmarsi e sarà più facile per voi potarlo senza altri impacci; infine munitevi sempre di un ricambio di vestiti, pannolini e sacchetti di plastica.

Viaggiare con i bambini in automobile

foto Viaggiare con bambini

Avete intenzione di viaggiare in auto? È necessario che siate voi a creare un piccolo kit per divertire i vostri bambini con cd con canzoncine o gli audio-libri, un racconto di storie che può intrattenerli per delle ore. Per una sosta in autostrada tenete a mente che molte aree di servizio sono attrezzate per voi e i vostri piccoli. Dal fasciatoio ai bagni piccoli apposta per loro, dalle aree giochi esterne o interne fino ai kids menu con sorpresina per piccoli dai 3 anni in su. Tra le catene così fornite, le più attente alle esigenze dei bambini sono quelle Mychef autostrade (www.mychef.it) e il gruppo Autogrill (www.autogrill.com).

foto Viaggiare con bambini

Se invece si viaggia in auto con neonati è bene cominciare a prepararli in anticipo, provando a farli abituare a star seduti nel seggiolino anche a casa per un lasso di tempo più lungo. È utile anche programmare il viaggio in base ai tempi del bambino, approfittando degli orari in cui dorme; e infine attaccare qualche peluche al seggiolino, e usare un cd musicale rilassante aiuterà il piccolo a non subire lo stress dello spostamento.

Viaggiare con i bambini in treno

foto Viaggiare con bambini

Se il mezzo di trasporto scelto è il treno, potrete sicuramente approfittare delle offerte per bambini. Su Italo i piccoli fino a 4 anni viaggiano sempre gratis, mentre i ragazzi fino ai 15 anni possono avere sconti anche del 50% (per i dettagli visitare il sito: www.italotreno.it). Con Trenitalia, invece, viaggiano gratuitamente fino a 15 anni tutti i ragazzi che viaggiano con almeno un adulto. Inoltre per le famiglie sono previste promozioni e offerte (in particolare nei periodi festivi) con riduzioni da un minimo del 20% fino al 50% sul prezzo base. L’offerta Family Special è invece dedicata alle famiglie che viaggiano per l’Austria e la Germania, il bambino dai 6 ai 15 anni paga solo 7 o 9 euro (per conoscere tutti dettagli visitare il sito: www.trenitalia.com).

Il viaggio in treno segue più o meno le stesse regole citate prima, qui inoltre potrete far giocare i piccoli con carta e colori, oltre che con videogiochi o film.

Tra i must have da portare sempre in viaggio ci sono: pastelli, cera e fogli da colorare; medicine e termometro; assicurazione medica per tutta la famiglia; snack e acqua; salviette disinfettanti e copriwater monouso; un kindle e un tablet per giochi e audiolibri; un piccolo kit di giochi (ridotto e soprattutto non pesante).

Viaggiare con i bambini in nave

foto Viaggiare con bambini

Coloro che preferiscono un viaggio in nave o traghetto potranno senz’altro affidarsi alle molte aree gioco dedicate ai piccoli in tutte le navi della compagnia Grandi Navi Veloci, o Snav, con tv, cartoni animati, scivoli e giochi interattivi. In più sono molte le offerte per famiglie. Con GNV i bambini fino ai 4 anni viaggiano gratuitamente nelle tratte italiane, e fino ai 2 anche in quelle per la Tunisia e il Marocco (www.gnv.it); mentre Snav propone molte offerte dedicate alla famiglia, in particolare per i viaggi estivi in Croazia (www.snav.it).

foto Viaggiare con bambini

Infine per organizzare la vostra vacanza al meglio vi consigliamo di non programmare una vacanza tutta dedicata ai bambini, questo è il modo più rapido per stressarsi.
La vacanza deve prevedere un giusto equilibrio tra le attività che fanno star bene voi e quelle che piacciono ai piccoli, insegnando loro, in questo modo, che anche il piacere degli altri è importante. Ecco perché prima di partire è bene cercare informazioni sulla destinazione tramite siti e blog, cercando ludoteche, biblioteche e parco giochi, inoltre è utile prendere contatti con l’ufficio turistico per ottenere informazioni anche sugli eventi del periodo e le novità più interessanti.

Leggi anche

In viaggio col bebè

Bimbi e viaggi, pronti a partire!

Spiagge per bambini: guida alla scelta

Share This