alice lifestyle leonardo marcopolo

“La bellezza è una trappola in cui ogni uomo di buon senso sarebbe felice di cadere”, scriveva Oscar Wilde. Ma cosa rende bella una donna? I suoi occhi? Le sue labbra? O c’è di più? Dietro la bellezza si cela anche l’eleganza, innata in quelle dive che ne sono diventate il simbolo, da Audrey Hepburn a Grace Kelly.

Vestirsi come una diva

Copricapi in stile retrò di Panizza

Il fattore X che ha spinto Yves Saint Laurent a confessare: “Nel corso degli anni ho imparato che ciò che è importante in un abito è la donna che lo indossa”.
Questo significa che non si deve mai rinunciare a migliorare il proprio stile.

Vestirsi come una diva

Coprispalla in maglia di Nima 1708; giacca in chinchilla Simonetta Ravizza; Decolletè Christian Louboutin

Vestirsi da vera diva

Papaveri vermigli e onice nero per la collezione di gioielli Pura Vida di Misis; occhiali Catuma che presenta “Tribute to Elsa”.

E alcuni capi, sempre di moda, sono i complici perfetti di una donna che intenda farlo, a patto che siano abbinati correttamente e indossati con sobrietà.
Alcuni esempi? L’intramontabile abito lungo total black, la decolleté tacco 10 in pelle lucida e il cappello a tesa larga, per muoversi come una vera diva.

Le borse da diva

Tre generazioni di donne – Marol che ha creato il marchio nel 1979, sua figlia Annalisa e sua nipote Virginia – sono le anime di Malìparmi, brand di borse in morbida pelle, come Suzani, rivestita da un decoro floreale ispirato alla cultura tibetana.

di Anita Laporta

Share This