I rimedi naturali per il mal di gola
Tosse secca o grassa? Curatela con i rimedi naturali
Tosse e raffreddore? Ecco i rimedi naturali

Come per l’influenza o il mal di gola, tosse e raffreddore sono di solito causati da un virus o da altre motivazioni che possono essere risolte anche con l’aiuto di semplici rimedi naturali. Certo, a seconda dell’avanzamento o della gravità del malanno, i rimedi naturali avranno un effetto più o meno efficace, ma bere tisane o infusi di erbe non può fare altro che aiutare a guarire.

Il raffreddore è una malattia provocata da una particolare famiglia di virus chiamata “rinovirus” che, nel momento in cui trova condizioni favorevoli attacca alcune cellule delle vie respiratorie. L’infiammazione che deriva da questo attacco, poi, provoca la dilatazione dei vasi sanguigni che irrorano la mucosa nasale; si richiamano così liquidi nella parte, si produce muco e il passaggio dell’aria viene ostacolato. Nel caso del raffreddore, il passaggio del virus può avvenire sia per via aerea sia per contatto. Tuttavia, essendo il rinovirus piuttosto fragile, il passaggio da una persona all’altra avviene principalmente per contatto.  

Vediamo quali sono i rimedi naturali per contrastare il raffreddore.

Decotto di liquirizia
Un metodo efficace e anche gustoso per stroncare il raffreddore sin dai primi sintomi è il decotto di liquirizia. Basta far bollire 50 gr di bastoncini di liquirizia in un litro d’acqua per 15 minuti. Filtrate il liquido, dolcificate con miele e bevetelo durante il giorno.

Infuso delle tre erbe
Mettete in un sacchetto di tela 10 gr di ognuna delle seguenti erbe: timo serpillo, eucalipto e lavanda. Ponete un cucchiaino di questa miscela in infusione per 10 minuti in una tazza di acqua calda; filtrate, dolcificate con miele e bevetene 2-3 tazze al giorno.

Inalazioni alla maggiorana
Per aiutare la respirazione, versate una manciata di sommità fiorite di maggiorana in un litro di acqua bollente. Filtrate e inalate i vapori più volte al giorno.  

Non solo erbe
Un rimedio popolare particolarmente utile in caso di raffreddore è il burro di cipolle. Si prepara facendo cuocere 3 cipolle bionde con pochissima acqua fino a ridurle in purea. Si usa spalmato sul pane o per condire verdure e cereali. Questo composto ha, inoltre, notevoli proprietà diuretiche. 

Continuate a scoprire i rimedi naturali per curare la tosse!

Leggi anche

I rimedi naturali per il mal di gola 

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Bellezza

Tutte le donne hanno una beauty routine e sanno come trattare pelle, capelli e unghie. Tutte sappiamo cosa fare, ma non sempre come farlo correttamente. Ecco allora 10 segreti di bellezza che tutte le donne dovrebbero conoscere per ottenere il massimo dalla cura del corpo. Segreti di bellezza: scegliere il detergente giusto Tutte usiamo un detergente per la pulizia quotidiana, ma capita a volte che la pelle del viso si irriti. La soluzione, a prescindere dal tipo di pelle, è scegliere un detergente delicato che lava via le impurità e il sebo in eccesso, ma senza lasciare la sensazione di pelle del viso "tirata" causata  da sostanze irritanti o ingredienti che bloccano i pori. Tra l'elenco delle sostanze irritanti ci sono limone, menta, cannella e oli essenziali. Segreti di bellezza: l'esfoliante giusto Come fanno alcune donne ad avere una pelle del viso luminosa? La genetica gioca un ruolo importante, ma anche i buoni geni hanno bisogno di aiuto, ad esempio con una buona esfoliazione della pelle. Utilizzare un buon esfoliante significa far penetrare meglio i prodotti, come sieri e creme per il viso antirughe. Le persone che soffrono di acne o rosacea, dovrebbero utilizzare prodotti solo con l'acido salicilico, in attesa di farsene prescrivere uno specifico dal dermatologo. Segreti di bellezza: creme al retinolo Sviluppato per curare l'acne, i retinoidi o retinolo, sono derivati ​​chimici della vitamina A che possono appianare le rughe sottili. Aiutano ad addensare l'epidermide, esfoliare le cellule morte della pelle, aumentano la produzione di collagene e acido ialuronico, un carboidrato che si trova naturalmente nel corpo e funge da lubrificante per articolazioni, muscoli e pelle. Ma i retinoidi aumentano anche qualcos'altro: la sensibilità della pelle al sole. Meglio usarli la notte per un beneficio ottimale. Segreti di bellezza: lo scrub per il viso Trattamenti per il viso regolari, sono essenziali per mantenere la pelle sana e a casa possono funzionare altrettanto bene come i costosi trattamenti termali. Ci sono molti scrub naturali che si possono preparare a casa e uno dei più efficaci è quello allo zucchero, che previene la desquamazione. L'applicazione di una manciata di zucchero con delicati movimenti circolari, seguito da un lavaggio con acqua tiepida, può fare meraviglie alla pelle. Segreti di bellezza: lo scrab per il corpo Spesso ci concentriamo solo sul viso, trascurando il corpo, dove la pelle secca si forma più facilmente su gambe, gomiti e braccia.  La pelle secca a volte è causata  proprio dal sapone, e c'è un rimedio molto più facile e naturale: uno scrub per il corpo a base di olio di cocco, sale o zucchero e un po' di basilico tritato in una pasta. Segreti di bellezza per mani e piedi Per una perfetta manicure basta mescolare il gel doccia con l'acqua calda e immergere le mani nella soluzione per cinque minuti. Questo trattamento è un perfetto ammorbidente per le cuticole e le mani diventeranno setose. Per il pedicure, anche una pietra pomice non può porre rimedio a tutti i problemi ai piedi. Provate a strofinare della vaselina sui vostri piedi e avvolgeteli nel cellophane. Lasciate agire per 15 minuti e avrete dei piedi come quelli di un bambino. Segreti di bellezza per i capelli: il balsamo Il balsamo è ovviamente importante per combattere i capelli secchi o crespi. Se si utilizza un balsamo rigenerante o con estratti di olio d'oliva, assicuratevi di farlo nel modo giusto. Iniziate ad applicarlo dalle punte dei vostri capelli fino alla metà. Evitate la radice dei capelli perchè il cuoio capelluto produce già oli naturali e i trattamenti potrebbero impedire questo beneficio naturale. Segreti di bellezza per i capelli: lo shampoo giusto Lo shampoo anti-forfora è un prodotto del quale spesso si abusa. In molti pensano che la causa della forfora è semplicemente una cute secca. In realtà la forfora a volte viene prodotta quando non si risciacquano i capelli correttamente. In questo caso lo shampoo anti-forfora non può risolvere questo problema, piuttosto provate a risciacquare un po 'più a fondo o a cambiare spesso lo shampoo.
CONDIVIDI

Bellezza

Arriva l’estate e i capelli sono messi a dura prova. A causa del sole, a causa dei lavaggi frequenti, i capelli rischiano di danneggiarsi. Come curare allora i capelli per averli morbidi e lucenti per l’estate? Invece di ricorrere ai trattamenti last minute e riparatori, meglio creare una routine di bellezza con dei prodotti naturali. Come curare i capelli sfibrati Sicuramente scegliere uno shampoo senza silicone e parabeni è un primo passo e sicuramente giorno dopo giorno miglioreranno la struttura dei capelli e i capelli cominceranno ad ammorbidirsi. Poi andrebbero limitati gli strumenti come piastre e ferri per il curling. Infine utilizzare delle maschere, a base di olii naturali, oltre a profumare i nostri capelli d’estate li renderanno fantastici e setosi. Scopriamo gli olii perfetti per la cura dei capelli. Curare i capelli con l'olio di cocco [caption id="attachment_11398" align="alignnone" width="622"] L'olio di cocco è perfetto per nutrire il cuoio capelluto[/caption] Secondo  degli ultimi studi, l’olio di cocco è molto efficace nel prevenire la rottura dei capelli. Riduce la perdita di proteine se usato come pre-lavaggio oppure oppure si può utilizzare come trattamento per districare i capelli. Applicato al posto del balsamo, l’olio di cocco agisce in profondità, rendendo i capelli più morbidi e idratati, oltre a fornire un effetto antibatterico. Tra i vari olii testati in laboratorio, l’olio di cocco risulta essere l’unico che penetra nel fusto del capello. Come usare l’olio di cocco Basta la dose di un cucchiaio sulle mani e poi si passa per i capelli dal basso fino alle estremità distribuendo in modo uniforme. Bisogna lasciar riposare la maschera per tutta la notte indossando una cuffia oppure facendo una treccia. La mattina dopo si lavano i capelli per togliere ogni residuo di olio e i vostri capelli saranno lisci e morbidi. Il trattamento con l’olio di cocco va fatto una volta la settimana per i capelli lisci e due volte la settimana per i capelli ricci. Curare i capelli con l'olio di argan [caption id="attachment_11399" align="alignnone" width="622"] Consigli per curare i capelli e renderli lucenti ed idratati[/caption] L’olio di Argan è un ottimo trattamento per i capelli danneggiati con le doppie punte. Bastano poche gocce di olio d’argan  per rendere i capelli lucidi e leggeri. Può essere utilizzato come pre-trattamento per le persone che hanno un cuoio capelluto più grasso mentre le persone con capelli secchi e / o con i capelli ricci, possono utilizzarlo dopo il lavaggio. Come usare l’olio di argan Come trattamento di prelavaggio, strofinare alcune gocce di olio tra i palmi delle mani e applicare sulla lunghezza dei capelli. Tenere l'olio sui capelli più a lungo possibile, preferibilmente durante la notte, e quindi procedere a lavare con lo shampoo. Come un trattamento post-lavaggio, strofinare uno o due gocce di olio tra i palmi delle mani e applicare solo sulle estremità dei vostri capelli per aggiungere brillantezza e corposità. [caption id="attachment_11400" align="alignnone" width="622"] Come rendere i capelli lucenti e luminosi[/caption] Altri olii che possono essere utilizzati allo stesso modo sono: olio di avocado, olio di jojoba e olio di mandorle dolci. Queste sono tutte opzioni eccellenti per qualsiasi tipo di capelli e sono relativamente poco costose. Se poi volete puntare sulla luminosità allora l’olio di rosa canina è il trattamento giusto. Consigli per la cura quotidiana dei capelli Usare uno shampoo privo di silicone. Limitare l'uso di strumenti come piastre per capelli e strumenti per il curling, magari conservateli per le occasioni speciali. Fate il colore ai capelli sono quando è necessario oppure utilizzate prodotti naturali. Leggi anche: Maschera dei capelli fai da te al burro di Karitè Curare i capelli danneggiati Tagli capelli 2016
CONDIVIDI

Alimentazione

Da adolescenti quante volte abbiamo sentito la frase “ se mangi la cioccolata ti vengono i brufoli” e in parte è vero, anche se in realtà era anche una scusa per non farci esagerare con i dolci. Ma di acne non soffrono soltanto gli adolescenti, vi sarà capitato infatti, di avere un brufolo o un bubbone al momento sbagliato, ad esempio il giorno del matrimonio o in prossimità di un evento importante. Ci sono molti fattori che causano l’acne e la correlazione tra alimentazione e acne è ancora oggetto di ricerca. Alcuni studi hanno dimostrato i collegamenti tra alcuni alimenti scatenanti e le fiammate dell'acne. Ecco alcuni alimenti che possono portare al peggioramento dell’acne. Alimenti che causano l'acne: latticini Uno studio della Harvard School of Public Health indica che i prodotti lattiero-caseari, e in particolare il latte scremato, possono scatenare l'acne. È stato dimostrano che alcuni prodotti lattiero-caseari possono aggravare l'acne a causa del loro contenuto di ormoni e molecole bioattive. Le mucche ricevono ormoni per aumentare la produzione di latte, e residui di quegli ormoni passano all'uomo nel latte. Ciò può causare un aumento della produzione di sebo (olio) , che ostruisce i pori e permette ai batteri di crescere sulla pelle, che porta a infiammazione della pelle e acne. Alimenti che causano l'acne: lo zucchero Lo zucchero è giustamente considerato la causa di molti problemi di salute legati all'alimentazione, ed è ancheun possibile agente per le fiammate dell'acne. Ingerire molto zucchero provoca un aumento di livello dello zucchero nel sangue che stimola la produzione di insulina. Picchi costanti di insulina nel sangue possono portare a insulino-resistenza , che aumenta la produzione di sebo e lo sviluppo dei sintomi dell'acne. Gli alimenti con indice glicemico elevato L'indice glicemico indica quanto velocemente un carboidrato entra nel flusso sanguigno. Uno studio suggerisce che una dieta a basso carico glicemico può migliorare non solo i sintomi di acne vulgaris, ma anche la sensibilità all'insulina del paziente. Mangiare cibi con un alto indice glicemico, come ad esempio i carboidrati raffinati come la pasta, può causare un picco di zucchero nel sangue, che porta alla generazione di insulina in eccesso e, di conseguenza, all'infiammazione. Naturalmente nessuno dice di evitare alimenti necessari come il latte, la pasta e qualche dolce ma mangiarli con moderazione e secondo un regime alimentare controllato. Ne guadagneremo in salute e in bellezza. Leggi anche: I 5 alimenti che mantengono la pelle giovane I 5 alimenti che ti rendono più attraente 5 segreti di bellezza per la donna
CONDIVIDI
Segui Alice su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv