I rimedi naturali per il mal di gola
Tosse secca o grassa? Curatela con i rimedi naturali
Tosse e raffreddore? Ecco i rimedi naturali

Come per l’influenza o il mal di gola, tosse e raffreddore sono di solito causati da un virus o da altre motivazioni che possono essere risolte anche con l’aiuto di semplici rimedi naturali. Certo, a seconda dell’avanzamento o della gravità del malanno, i rimedi naturali avranno un effetto più o meno efficace, ma bere tisane o infusi di erbe non può fare altro che aiutare a guarire.

Il raffreddore è una malattia provocata da una particolare famiglia di virus chiamata “rinovirus” che, nel momento in cui trova condizioni favorevoli attacca alcune cellule delle vie respiratorie. L’infiammazione che deriva da questo attacco, poi, provoca la dilatazione dei vasi sanguigni che irrorano la mucosa nasale; si richiamano così liquidi nella parte, si produce muco e il passaggio dell’aria viene ostacolato. Nel caso del raffreddore, il passaggio del virus può avvenire sia per via aerea sia per contatto. Tuttavia, essendo il rinovirus piuttosto fragile, il passaggio da una persona all’altra avviene principalmente per contatto.  

Vediamo quali sono i rimedi naturali per contrastare il raffreddore.

Decotto di liquirizia
Un metodo efficace e anche gustoso per stroncare il raffreddore sin dai primi sintomi è il decotto di liquirizia. Basta far bollire 50 gr di bastoncini di liquirizia in un litro d’acqua per 15 minuti. Filtrate il liquido, dolcificate con miele e bevetelo durante il giorno.

Infuso delle tre erbe
Mettete in un sacchetto di tela 10 gr di ognuna delle seguenti erbe: timo serpillo, eucalipto e lavanda. Ponete un cucchiaino di questa miscela in infusione per 10 minuti in una tazza di acqua calda; filtrate, dolcificate con miele e bevetene 2-3 tazze al giorno.

Inalazioni alla maggiorana
Per aiutare la respirazione, versate una manciata di sommità fiorite di maggiorana in un litro di acqua bollente. Filtrate e inalate i vapori più volte al giorno.  

Non solo erbe
Un rimedio popolare particolarmente utile in caso di raffreddore è il burro di cipolle. Si prepara facendo cuocere 3 cipolle bionde con pochissima acqua fino a ridurle in purea. Si usa spalmato sul pane o per condire verdure e cereali. Questo composto ha, inoltre, notevoli proprietà diuretiche. 

Continuate a scoprire i rimedi naturali per curare la tosse!

Leggi anche

I rimedi naturali per il mal di gola 

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Bellezza

Nelle borse delle donne si nasconde un mondo! Peccato però che le donne abbiano sempre la sensazione di aver dimenticato qualcosa, forse perché non si hanno le cose essenziali. Scopriamo i prodotti di bellezza che una donna dovrebbe sempre portare con sé nella borsa per affrontare qualsiasi emergenza.  Cosa portare nella borsa   Le creme da portare nella borsa La crema per le mani è essenziale, soprattutto adesso che ci avviamo verso l’inverno. Applicare la crema delle mani dona sollievo e  il profumo della crema sicuramente ci rilasserà. Il balsamo per le labbra è un elemento essenziale per mantenere le labbra idratate e rinfrescate per tutta la giornata. Ideale e indispensabile per chi va in motorino. Per l'igiene Soluzione disinfettante per le mani: cominciamo con l'ovvio. Le mani toccano milioni di superfici tutta la giornata vengono a contatto con germi indesiderati. Il disinfettante per le mani cattura e annulla i germi che potrebbero essere dannosi per la salute. Al supermercato o in farmacia sono in vendita molte confezioni pocket per non appesantire la borsa. Il collirio: per chi lavora o passa molte ore davanti al computer, il collirio è indispensabile. Se si fissa  uno schermo per ore e ore, i vostri occhi possono diventare secchi e arrossati e il prurito è un segno di allarme. Le gocce oculari forniscono un sollievo. Avere la sensazione di una bocca pulita e l'alito fresco è essenziale soprattutto se si lavora con altre persone.  Avere sempre a portata di mano delle gomme da masticare, soprattutto se si fuma. Fazzoletti di carta: indispensabili sempre, soprattutto se si hanno dei bambini Il make up da portare nella borsa Polvere illuminante o fard: avete uno sguardo stanco e affaticato? Applicate un po' di fard o polvere illuminante che sveglierà il vostro sguardo, migliorerà il colorito e farà sentire bene anche voi. Il lucidalabbra: riunione o invito a pranzo improvviso? Con un lucidalabbra sempre in borsa, basta un tocco di lucido e sembrerete appena uscite da casa. Profumo leggero: non si sa come andrà la giornata quindi meglio avere sempre in borsa del profumo leggero o del deodorante. Vi farà stare più tranquille sicuramente… Che altro dire...buona giornata!    
CONDIVIDI

Alimentazione

Chiunque tenti il primo approccio ad una qualsiasi dieta pensa che mangiare i carboidrati sia lo sbaglio più grande che si possa fare. Sbagliato. Una dieta corretta ed equilibrata prevede tutti i principali gruppi alimentari di proteine, grassi e carboidrati. Qualsiasi medico nutrizionista potrà confermarvi che una dieta sana è costituita da ogni tipo di sostanza nutritiva, anche dei grassi. L'errore in cui spesso si incappa è quello di mangiare carboidrati in un  momento sbagliato della giornata. A confermare questa teoria è anche il dottor James Rouse, autore del libro Think, Eat, Sposta, Thrive: Il momento migliore della giornata per consumare carboidrati è quando i livelli di insulina sono alti. I carboidrati vengono ripartiti e convertiti in glucosio (zucchero nel sangue) nel nostro corpo. La sensibilità all'insulina è legata al modo in cui il corpo gestisce il glucosio. Si ha una maggiore sensibilità all'insulina quando ne è necessaria di meno per gestire il glucosio in arrivo; mentre si indica come insulino-resistente un corpo che ha bisogno di più insulina per elaborare la giusta quantità di glucosio. Più in generale, le funzioni del corpo rispondono meglio ai carboidrati in un momento della giornata in cui siamo più preparati a gestirli. Questo accade, di solito, durante la mattinata o dopo un allenamento. Naturalmente mangiare carboidrati in queste ore del giorno non autorizza a consumarne in quantità eccessive o lasciarsi andare ai "peccati di gola". Non solo la tempistica ma anche qualità e la tipologia dei carboidrati è molto importante in una dieta, sostiene il dottor Rouse. Ad esempio, se si mangiano delle ciambelle dopo un allenamento di fitness non è sicuramente una mossa migliore del mangiare broccoli, cavoli o quinoa durante la cena. La tipologia di carboidrati può variare di molto l'esito di una dieta, avendo un forte impatto anche sulle prestazioni fisiche e mentali. Per chi vuole seguire una dieta sana ed equilibrata, consigliamo carboidrati dal carico calorico basso, come ad esempio: verdure a foglia verde, patate dolci, legumi e piccole porzioni di cereali integrali come riso, amaranto, quinoa, teff e grano biologico intero. Se, poi, proprio non riuscite a resistere alle tentazioni cercate di concentrarle nelle ore del mattino o dopo un tonificante allenamento di fitness. Leggi anche Dieta chetogenica Dieta veloce: consigli per perdere peso Come bruciare i grassi velocemente
CONDIVIDI

Salute

Dormire bene e senza risvegli è un sogno un po’ per tutti e a volte qualcuno è costretto anche a ricorre anche a dei farmaci. Ma ci sono rimedi naturali più sani,  da seguire durante il giorno e che ci permetteranno un sonno tranquillo. Dunque se sieste stanchi di essere stanchi, ecco qualche abitudine giornaliera che può aiutarvi a migliorare il sonno. Come dormire bene Andare a dormire alla stessa ora Abituarsi ad una routine, come andare a dormire alla stessa ora è un buon inizio, Ma questo significa anche svegliarsi allo stesso orario, fine settimana inclusi. Per migliorare il sonno fare esercizio fisico L'esercizio fisico regolare può svolgere un ruolo fondamentale nel garantire un sonno tranquillo. Generalmente si consiglia di fare ginnastica la mattina oppure stretching o yoga prima di andare a dormire, basta evitare un allenamento intenso la sera. Attenzione all’utilizzo della caffeina Non vi preoccupate, non c'è bisogno di rinunciare alla tazza di caffè la mattina, necessaria per alzarsi! Ma attenzione alla seconda tazza a metà mattina in ufficio, e il terzo o quarto caffè dopo pranzo e nel pomeriggio In generale meglio non prendere caffè o bevande con caffeina dopo le 16. Piccoli riposi per migliorare il sonno la sera Se potete -  lavoro permettendo – concedetevi una piccola pausa durante il giorno. Bastano 15 o 20 minuti a metà pomeriggio per sentirsi meno stanchi. Attività soft prima di andare a dormire Attività non troppo impegnative e un po’ di relax permetteranno al vostro corpo e mente di rilassarsi. Evitare pasti pesanti, in ritardo e attività troppo stimolanti. Insomma meglio leggere un buon libro piuttosto che controllare le bollette o fare discorsi seri… Non bere liquidi prima di andare a letto Per ridurre le probabilità di sonno interrotto, evitare di bere liquidi due ore prima di andare a letto. Una regola che vale anche per i bambini, in modo da evitare risvegli per andare in bagno. Non consumare alcolici L'alcol può far sentire assonnati, ma genera anche molta irrequietezza. Bere uno o due drink fuori con gli amici, vi farà addormentare più rapidamente ma la qualità del sonno non sarà buona: certamente si verificheranno un po’ di risvegli nel corso della notte. Mettersi comodi a letto Letto comodo e biancheria pulita: due condizioni essenziali per un sonno tranquillo.  E non dimenticate i cuscini: lavandoli regolarmente, aiuta a mentenere i cuscini freschi e se il vostro cuscino ha più di due anni si può anche pensare di cambiarlo. Leggi anche: Come smettere di russare A dieta con gli spuntini di mezzanotte  
CONDIVIDI
Segui Alice su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv