alice lifestyle leonardo marcopolo

E’ ormai un appuntamento fisso, quello del mese dicembre con le Pigotte, le bambole di stoffa che sono diventate negli anni un simbolo di solidarietà associato all’Unicef.
Le Pigotte dell’Unicef potranno essere adottate quest’anno per tutto il mese di dicembre, al costo di € 20, in oltre 600 piazze italiane (per conoscere l’elenco delle piazze e individuare quella più vicina a voi potete chiamare il n° verde 800 745000).
Sono bambole interamente realizzate a mano, dunque una diversa dall’altra: pezzi unici che possono fare la felicità del bambino a cui le regalerete e, nei paesi dell’Africa centrale e occidentale, quella dei piccoli a rischio di mortalità per malnutrizione.
I fondi raccolti con la vendita delle Pigotte serviranno quest’anno a fornire le aree a rischio del continente nero di alimenti, vaccinazioni, vitamina A, zanzariere e altri strumenti essenziali per la sopravvivenza dei bambini.
Ci invita ad adottare una Pigotta quest’anno anche la cantante Malika Ayane, testimonial d’eccezione dell’iniziativa.
Novità di quest’anno è lo sbarco della Pigotta nel mondo delle APP digitali: si potrà infatti scaricare gratuitamente l’APP realizzata con l’intento di sensibilizzare i più piccoli e le loro famiglie sul lavoro dell’UNICEF in Italia e nel mondo. Un modo originale e divertente per essere amico della Pigotta e venire in contatto con l’universo della solidarietà e dell’Unicef.
Ricordate che ci vuole veramente poco per contribuire a salvare delle vite negli angoli del pianeta meno “felici” del nostro: bastano infatti solo 20 euro per adottare una Pigotta e contribuire direttamente all’obiettivo specifico di salvare la vita di quasi 400.000 bambini sotto i 5 anni entro il 2014.
Le Pigotte possono essere adotatte anche online sul sito www.prodottiunicef.it

Share This