In linea durante le cene natalizie!
Rughe da smartphone: tecnologia VS bellezza!
Tisane al finocchio pericolose secondo l'Inran

L'Inran, l'ente pubblico italiano per la ricerca in materia di alimenti, raccomanda di non dare tisane digestive al finocchio a neonati, bimbi sotto i quattro anni e donne in gravidanza, poiché contengono estragolo, sostanza cancerogena presente nei semi di finocchio. L'indicazione deriva da uno studio su queste tisane, molto utilizzate non solo come digestivo per grandi e piccoli, ma soprattutto come rimedio naturale per le coliche dei neonati e per favorire la produzione del latte nelle mamme durante l'allattamento.

 

Nel 2001 l'estragolo era stato riconosciuto a livello europeo come sostanza cancerogena e tossica per i geni, tanto da bandirne l'aggiunta come aromatizzante agli alimenti. La ricerca, realizzata nell'ambito del progetto europeo Facet, finanziato nel VII Programma Quadro, in cui l'Inran coordina il sottoprogetto sugli aromi alimentari, ha permesso per la prima volta di stimare l'esposizione all'estragolo associata al consumo di tisane al finocchio analizzando prodotti in commercio. I ricercatori hanno studiato i prodotti più venduti in Italia: 9 tisane vendute in bustine da tè, 7 tisane istantanee, un campione di semi sfusi acquistati in 6 differenti erboristerie di Roma. Ogni tisana è stata preparata con 100 ml di acqua bollente e un tempo standard di infusione di 7 minuti. È emerso un eccesso di estragolo quindi il consumo di tisane non è considerabile sicuro, almeno per i neonati, spiega l'autore della ricerca Antonio Raffo.

 

Questi risultati confermano dunque le recenti indicazioni in materia dell'Ema, secondo cui il consumo di tisane al finocchio non è raccomandato nei bambini sotto i 4 anni, nè per donne in gravidanza e durante l'allattamento.

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Curiosità

La ricerca della felicità non è così difficile come molti pensano. Per essere felice, a volte, basta davvero poco...Provate questi 5 consigli per risollevarsi da una giornata andata storta e vedrete che la felicità sarà sempre a portata di mano. Come essere felici: rilassatevi Non sono in pochi ad equiparare la felicità ad una spiaggia caraibica o una meta calda e lontana. Ma, spesso, una vacanza tra le montagne innevate può essere molto meglio per essere più felici. A seguito di numerosi studi, i ricercatori dell'Università del Michigan hanno scoperto che le temperature fredde possono migliorare l'umore. L'esperimento è stato eseguito soffiando dell'aria fredda sul naso dei partecipanti, che hanno mostrato un umore migliore rispetto a chi, invece, ha ricevuto getti di aria calda. Come essere felici: ricordi Non sottovalutate mai l'importanza dei ricordi e della nostalgia. Sembra essere una teoria piuttosto controtendenza, ma la nostalgia gioca un ruolo chiave nella ricerca della felicità. Ricordare o circondarsi di foto scattate durante un bel viaggio, aiuterebbe a far emergere sensazioni piacevoli provate in quel periodo felice. Come essere felici: non rimuginare Soffermandovi a pensare sui fallimenti del passato, non farete altro che far emergere sentimenti di insoddisfazione e impotenza. Ricercatori prestigiosi, come Susan Nolen-Hoeksema, professoressa di psicologia alla Yale University, consigliano di non rimuginare sugli errori del passato perché potrebbero confondervi e far sì che venga meno la chiarezza necessaria per affrontare situazioni attuali. Come essere felici: fare acquisti Lo shopping potrebbe essere la soluzione per allontanare pensieri tristi, ma sarà bene puntualizzare un particolare. Quando parliamo di shopping non ci riferiamo tanto allo shopping per se stessi, quanto ad acquisti per amici e familiari. Un esempio? Se staccate la spina dal lavoro per una pausa caffè, provate ad offrirlo anche al vostro collega; oppure se siete alla cassa, comprate un dolcetto per un amico. Puntate alla generosità: la felicità sarà nelle vostre mani. Come essere felici: fate uno spuntino Le 2 del pomeriggio: è l'ora dello spuntino. È questa l'ora, infatti, in cui i livelli di serotonina incominciano ad abbassarsi. La serotonina è un neurotrasmettitore sintetizzato nel sistema nervoso centrale, che aiuta a regolare il nostro umore. Secondo Eric Braverman, medico di New York e autore del famoso libro The Edge Effect, alle 14:00 del pomeriggio la seratonina presente nell'organismo subirebbe un calo. In questo caso, per tenere su il morale, scegliete uno snack ricco di vitamine del gruppo B (B6, B12 e acido folico, presenti nei latticini e nelle verdure a foglia verde) e carboidrati complessi (cereali integrali). Leggi anche Ritrovate il buonumore con la dieta del sorriso  Dieta Dukan: la dieta delle Star Le 5 bevande per perdere peso
CONDIVIDI

Curiosità

Pare che vip e attori di Hollywood abbiano segnato, anche stavolta, la moda del momento in tema matrimonio. È il trend del momento, lanciato dalle celebrità d'oltreoceano, seguito dalle nostre e molto apprezzato da tutti, vip e non. Stiamo parlando del matrimonio in stile country. Il fatidico e tanto atteso sì, infatti, lascia le location "urban" per quelle eco, ma sempre e comunque in chiave chic. Matrimoni vip: Tom Cruise e Katie Holmes I precursori del matrimonio in stile country chic sono stati Tom Cruise e Katie Holmes, che nel 2006 (sulla scia del matrimonio di Eros e Michelle) hanno deciso di convolare a nozze sul Lago di Bracciano. Dove? Naturalmente nel Castello Odescalchi che, per il felice giorno, si è trasformato in una fortezza super blindata. Matrimoni vip: Sofia Coppola e Thomas Mars Poi, è stata la volta della coppia Sofia Coppola e Thomas Mars uniti, nel 2011, in un matrimonio celebrato nella "casa natale" del padre Francis Ford Coppola. Erano 70 gli invitati che si sono ritrovati nella sperduta Bernalda (Mt), per festeggiare un matrimonio a dir poco intimo. Teatro della cerimonia è stata, infatti, la dimora ottocentesca di famiglia, Palazzo Bernalda, oggi meravigliosa dimora di charme. Matrimoni vip: Jessica Biel e Justin Timberlake Una delle ultime coppie vip a scegliere un matrimonio in stile country chic sono stati Jessica Biel e Justin Timberlake, che hanno optato per un matrimonio più vicino agli standard hollywoodiani. Sullo scenario della campagna salentina, i grandi numeri non si sono fatti attendere: 150 invitati, 5 milioni spesi e una masseria dalle mille e una notte: Borgo Egnazia a Savelletri di Fasano (Br). Matrimoni vip: Elena Santarelli e Bernardo Corradi Ma non sono solo le grandi star ad aver scelto la campagna per il loro matrimonio country. Le nostre fonti ci dicono che il 2 giugno 2014 i fiori d'arancio sono nel Chianti Classico. Ad unirsi in matrimonio sono Elena Santarelli e Bernardo Corradi, che hanno scelto come cornice d'amore il bucolico Relais & Chateaux Borgo San Felice di Castelnuovo Berardenga. E il prossimo matrimonio? Chi seguirà il trend del momento e celebrerà le nozze tra le meraviglie della natura? Non ci resta che aspettare e restare  a vedere...
CONDIVIDI

Curiosità

Migliorare lo studio è l'obiettivo di ogni studente. Ma per farlo sarà il caso di tornare alle origini e partire dal metodo di studio che si possiede. Ecco allora 6 utili consigli per migliorare la memoria e il proprio metodo di studio senza problemi. Migliorare lo studio: lo spazio Prima di iniziare a studiare, occorre fare spazio mentalmente e fisicamente allo studio. Fate un respiro profondo e scegliete una parte o una stanza della casa in cui organizzare il vostro angolo studio. È una scelta molto importante, perché è proprio questo ambiente che vi aiuterà a trovare la tranquillità giusta per affrontare un pomeriggio di studio. Può esservi utile avere con voi il vostro snack preferito, da sgranocchiare tra una pagina e l'altra. Migliorare lo spazio fisico contribuisce a migliorare il vostro spazio mentale e, dunque, lo studio. Migliorare lo studio: il ritmo Il primo obiettivo è capire quale sia il vostro ritmo di studio. Ogni studente ha i suoi tempi per studiare. In vista di un esame, ad esempio, ci sono i “maratoneti” che amano studiare step by step, distribuendo il carico di studio in modo equilibrato e costante; oppure c’è chi preferisce studiare ad un passo più veloce, concentrando lo studio negli ultimi giorni prima dell’esame. Qualunque sia il vostro ritmo, non dimenticate mai di fare pause. L’ideale in una sessione di studio sono 10 minuti di riposo ogni 30 minuti di studio. Migliorare lo studio: la memoria Imparare a conoscere come funziona la memoria è fondamentale per migliorare lo studio. La memoria si focalizza sulle prime e le ultime informazioni lette. Qualunque cosa si tenti di ricordare, balenerà subito alla mente la parte iniziale e finale della sessione di studio, avendo ricordi più vaghi dell’argomento centrale. Cercate di concentrare all'inizio e alla fine del vostro studio le informazioni cardini. In questo modo riuscirete a focalizzare l’attenzione sui temi più importanti. Migliorare lo studio: il metodo Il metodo di studio è tutta questione di organizzazione. Prima di affrontare un esame, cercate di stabilire un piano di lavoro. Per quanto vasto e complesso possa sembrarvi la mole di studio, si trova sempre un piano per gestirlo. Cercate gli elementi chiave dell'argomento che state trattando e divideteli in macro blocchi di informazioni. Questo trucchetto vi aiuterà a focalizzare meglio i punti principali dell'esame. Migliorare lo studio: le mappe mentali Le mappe mentali sono degli schemi pensati e organizzati per delineare visivamente le informazioni. È possibile creare mappe mentali prendendo come punto di riferimento la frase principale di un argomento, e da questa sviluppare categorie minori ad essa collegate. Le sottocategorie aiutano gli studenti a focalizzare argomenti legati al tema di riferimento ma non meno importanti. Le mappe mentali sono molto più efficienti dei comuni elenchi, perché mostrano visivamente i collegamenti all'argomento di studio. Inoltre, uno dei trucchi più comuni utilizzati da professionisti ma anche da studenti è il gioco con le parole chiave. Numerose ricerche hanno dimostrato che "giocando" con le keywords di un argomento, rendendole divertenti o, addirittura, disegnandole, è davvero semplice memorizzarle. Un metodo per migliorare lo studio non solo utile ma anche leggero e spiritoso. Provate anche voi. Del resto, tentar non nuoce. Leggi anche Bambini a scuola con un dolce rientro Come sopravvivere ai compagni di viaggio
CONDIVIDI
Segui Alice su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv