alice lifestyle leonardo marcopolo

Erotismo al femminile con i sex toys di design presentati da Tiziana Russo, titolare di Zou Zou, una delle prime boutique dedicate alla seduzione e all’universo femminile. 
Come in molti sapranno i sex toys, nella loro concezione più tradizionale, sono oggetti pensati ed utilizzati per l’autoerotismo femminile.

Morbidi, funzionali, dalla forma ergonomica e curata nei minimi dettagli, i sex toys hanno superato gli antichi tabù per essere realizzati con un’attenzione particolare all’estetica e al design.

Con i sex toys di design, presenti oggi sul mercato, è stata oltrepassata la linea sottile e velatamente nascosta del bigottismo culturale, facendo dei sex toys oggetti non più da nascondere ma da esporre addirittura nei musei.

Ma scopriamone di più in questo interessante video girato nella boutique Zou Zou.

Simboli di design e funzionalità, i sex toys iniziano ad uscire dalla tradizionalistica accezione di meri oggetti di piacere, per affacciarsi con successo e credibilità nel mondo moderno di moda, architettura, design e stile di vita.

Ne è un chiaro esempio il dildo di Shiri Zin in edizione limitata, un sex toy diverso dal vibratore, esposto ad oggi al MoSex (Museum of Sex) di New York.
Può essere in cristallo, vetro, quarzo e con impugnature in silver corredate spesso da veri swarovsky, realizzate dai produttori dei trofei di Montecarlo. Il prezzo di questo sex toy? Poco più di 1000 euro. 

C’è poi il dildo di MI-SU prodotto in ossidiana, il cui design è stato studiato dall’italiana Manuela Lenoci. Viene realizzato in materiali estremamente confortevoli. Senza contare che, il vetro lavico e la curvatura, sono studiati appositamente per stimolare serenità e benessere.

Quando si parla di sex toys come non pensare ai classici vibratori, che si distinguono dai vari sex toys per il loro essere meccanici. Il dildo, infatti, a differenza dei vibratori stimola naturalmente le zone erogene del corpo femminile.

Tra i vibratori più ricercati e trendy c’è sicuramente il sex toys di Jimmyjane, di cui si dice vada matta la modella Kate Moss. Piccolo, discreto e pratico potete tenerlo sempre in borsetta e, persino, trasportarlo in aereo: la batteria può essere tolta senza così attrarre l’occhio indicreto dei metal detector. E non solo, perché questo particolare sex toy è ideale anche per i giochi in acqua dal momento che è waterproof.

C’è poi, per uso esterno, il lelo, un sex toy dalla texture vellutata e ad una sola velocità. Ma tra i sex toys non dimentichiamo neanche la lingerie, a completamento di una serata all’insegna del romanticismo e della sensualità.

Sì perché quando si parla di sex toys non è detto che l’uomo vada escluso. I sex toys sono pensati non solo per aiutare nell’autoerotismo ma anche per divertirsi insieme al proprio lui. Far scoprire i punti deboli e di piacere al proprio uomo anche attraverso l’uso dei sex toys, può essere un modo per raggiungere un livello d’intimità maggiore e più profondo.

Ad ogni modo con i nuovi sex toys siamo ormai entrati nell’ambito degli oggetti di lusso. Disegnati e prodotti non solo con l’obiettivo di offrire autoerotismo, i sex toys si prestano anche ad assecondare un certo gusto per lo stile e il design.

La domanda a questo punto è: i sex toys sono davvero oggetti di piacere o il bisogno di possederne uno corrisponde all’incontenibile desiderio di seguire la moda in ogni sua sfaccettatura?

Share This