alice lifestyle leonardo marcopolo

Avete optato per le vacanze all’estero? Non dimenticate allora di controllare il vostro passaporto. Scoprite tutte le informazioni, i documenti e i costi necessari per richiedere il vostro passaporto elettronico.

Se il vostro viaggio è all’interno della comunità europea, è sufficiente la carta d’identità (tenete sotto controllo naturalmente la scadenza). Ma se avete deciso di fare un viaggio fuori Europa, come ad esempio Stati Uniti, Australia o Mosca è sempre bene accertarsi che il proprio passaporto sia valido per i paesi di destinazione.

È già da qualche anno che, in Italia, viene utilizzato il passaporto elettronico. Un passaporto rilasciato dalla questura (e, all’estero, dalle rappresentanze diplomatiche e consolari) munito di un microchip elettronico inserito nella copertina. Un sistema che permette l’identificazione del viaggiatore facendo semplicemente scorrere il passaporto su un lettore ottico.

Anche il passaporto elettronico è munito di fototessera, che dovrà essere scattata secondo particolari indicazioni per diminuire ogni margine di errore nel riconoscimento del passeggero.
Saranno presenti, inotre, i dati anagrafici e la firma del proprietario, come anche altri dati informatici, firma digitalizzata e le impronte digitali del possessore.

Passaporto elettronico: dove richiederlo

Potete presentare la domanda per il rilascio del passaporto presso la Questura, la stazione dei Carabinieri e l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza del luogo di residenza o domicilio.

Passaporto elettronico: i documenti necessari e costi 

Per il passaporto elettronico sono necessarie due fototessere identiche e recenti; un documento di riconoscimento originale e, meglio, anche una fotocopia; una marca da bollo di 40,29 per passaporto (acquistabile in qualsiasi rivenditore di valori bollati prima di presentarsi negli uffici addetti al rilascio passaporti). Fate attenzione alla scadenza del passaporto, indicata all’interno del passaporto stesso.

Non dimenticate, poi, la ricevuta di pagamento di € 42.50 per il passaporto ordinario. La causale è: importo per il rilascio del passaporto elettronico. Vi consigliamo di utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali.

Passaporto elettronico: i tempi del rilascio

Esiste un margine di tempo entro cui il passaporto elettronico può essere rilasciato dopo la consegna della documentazione, ma i tempi variano da ufficio ad ufficio.

Si parla di 1-2 giorni come anche 15 o 20 giorni. Dipende, oltre che dagli uffici in cui viene effettuata la richiesta, anche dal periodo di richiesta. È naturale che nel periodo estivo c’è una maggiore richiesta e, quindi, i tempi possono allungarsi. Il nostro consiglio è quello di non temporeggiare troppo e richiedere il passaporto elettronico quanto prima.

In casi eccezionali, invece, potete richiedere un passaporto temporaneo, che consente di viaggiare per 12 mesi dalla data di rilascio. È questa una tipologia di passaporto che, in genere, viene concessa a chi è impossibilitato nel rilevare impronte digitali per motivi fisici o a chi, per motivi eccezionali, non riesca ad ottenere il passaporto normale.

Ad ogni modo per ulteriori e più dettagliate informazioni, visitate il sito ufficiale della Polizia di Stato all’indirizzo www.poliziadistato.it/articolo/1087-Passaporto/

Share This