Cioccolato Bernardi, l’offerta su Bottega Italiana
Come scegliere l’albero di Natale? Ecco i consigli giusti!
Palle di Natale patchwork, come realizzarle

Ed è tornato anche quest'anno il periodo delle decorazioni di Natale... Ogni anno tiriamo fuori dalla cantina i vecchi addobbi e ogni anno vorremmo ravvivarli però con qualcosa di nuovo... Perchè non creare noi stessi delle palle di Natale, allora?

Un'idea originale è quella di decorazioni natalizie realizzate con la tecnica del patchwork, una tecnica molto antica che già le nostre nonne usavano per riciclare gli avanzi di tessuto, per riparare o creare nuovi oggetti.

La riuscita di queste decorazioni, spesso, dipende dalla scelta dei tessuti, più o meno ricchi e scintillanti, che possono essere impreziositi dall’utilizzo di paillettes, perle, fili dorati e quant'altro. Pronti a realizzare le nostre palle di Natale patchwork? Allora diamoci da fare e vediamo cosa ci occorre.

Palle di Natale patchwork: cosa ci occorre

  • Palline di polistirolo (ne esistono di diverse misure)
  • Tessuti di vari colori
  • Spilli per patchwork (sono più corti di quelli utilizzati in sartoria ed esistono di color oro o argento)
  • Passamaneria
  • Paillettes
  • Perline
  • Taglierino
  • Pennarello
  • Colla a caldo

Palle di Natale patchwork: come realizzarle

  • Con il pennarello si disegnano dei tratti sulla palla di polistirolo che saranno poi incisi con il taglierino.
  • Tagliare dei pezzi di stoffa e posizionarli sulla palla e con l’aiuto di una limetta per le unghie, infilare nelle incisioni, che non devono essere troppo profonde, la stoffa eccedente.
  • Ripetere questa operazione su tutta la palla, magari alternando stoffe di diversi colori.
  • Sui tagli che abbiamo formato, posizionare della passamaneria che fermeremo con l’aiuto di un po’ di colla a caldo (non eccedere nell’utilizzo per non farla fuoriuscire).
  • Sempre con la passamaneria, formare un anello sull’estremità superiore e fermarla con una goccia di colla al caldo e con uno spillo per il patchwork. Servirà per appendere la palla all’albero di Natale.
  • Con le paillettes e le perline, fissandole con gli spilli per patchwork, si possono decorare le palle per renderle ancor più scintillanti.

Palle di Natale patchwork: tecnica a "carciofo"

Un’altra tecnica che con la quale si possono creare decorazioni natalizie e rivestire le palle di natale è la cosiddetta tecnica a “carciofo”.

  • Si tagliano dei quadrati di stoffa di colori diversi. Si ripiegano su se stessi in modo da formare un triangolo e partendo dall’alto della palla, si fissano al polistirolo con gli spilli per il patchwork (sull’angolo superiore si può posizionare una paillette per impreziosire la decorazione).
  • Quando si inizia il secondo giro, bisogna fare attenzione ad alternare i colori cercando di non formare delle file dello stesso colore.
  • Una volta ricoperta tutta la base di polistirolo, sull’estremità inferiore posizionare il quadratino di stoffa aperto.
  • Sull’estremità superiore formare un anello con la passamaneria e fissarlo con un poco di colla a caldo.
  • Anche questa decorazione può essere impreziosita con dei fiocchi di passamaneria.
Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Bellezza

Perché ci riduciamo a spendere tempo e soldi alla ricerca di uno scrub per viso e corpo che sia davvero efficace? A volte, la soluzione è portata di mano. O meglio, di cucina. Non ci credete? Provate a preparare con noi questo utilissimo scrub viso e corpo fai da te allo yogurt e semolino. Lo yogurt, come molti altri prodotti biologici, è ricco di fermenti lattici attivi, microrganismi benefici per la microflora. Aiutano, infatti, a prevenire la comparsa di batteri, virus e funghi. Non dimentichiamo, poi, che uno scrub viso e corpo preparato con lo yogurt è ideale anche per garantire la morbidezza della pelle, che molti scrub lasciano piuttosto secca. Vedrete, non riuscirete a credere ai risultati. Ecco cosa ci occorre per realizzare un perfetto scrub viso e corpo fai da te allo yogurt. Scrub viso e corpo: ingredienti Semolino bianco o integrale: 3 cucchiai Yogurt fresco: 2 cucchiai Cannella o zenzero in polvere: 1 cucchiaino Scrub viso e corpo: preparazione Prendete una ciotola piuttosto ampia e mettete insieme tutti gli ingredienti. Iniziate con il semolino e la cannella (o zenzero), mescolate e aggiungete lo yogurt amalgamando per bene il tutto. Usate lo scrub viso corpo prima di fare la doccia o il bagno, insistendo sulle zone ruvide come gomiti, ginocchia e talloni. Sciacquate abbondantemente con acqua tiepida. Questo scrub viso e corpo fai da te è un trattamento levigante ed emolliente, che lascia la pelle liscia e pulita in profondità. Potete conservare lo scrub in frigorifero per 7 o 8 giorni. Leggi anche Maschera viso fai da te antirughe Detergente al miele e yogurt fai da te Maschera viso fai da te contro i pori dilatati
CONDIVIDI

Consigli

Come pulire il legno? È una domanda che ci poniamo ogni volta che affrontiamo le pulizie e ci troviamo davanti ad un bel mobile in legno. Certo, la strada più semplice sarebbe optare per prodotti specifici di pulitura del legno. Ma, a volte, la soluzione ecologica (e anche economica) è la migliore. Per pulire il legno in modo sicuro, senza paura di rovinarlo, è il caso innanzitutto di capire la tipologia e la composizione chimica del legno. È un legno trattato o naturale? Un mobile realizzato con un legno non trattato, infatti, è sottoposto maggiormente agli effetti di agenti chimici. È dunque più delicato e difficile da pulire. Allo stesso modo, la gran parte del legno utilizzato per i pavimenti viene, di solito, trattato una seconda volta con sigillanti o lacche, per renderlo più resistente ad umidità, muffa e proteggerlo dall'usura del tempo. Se volete pulire un tipo di legno non sigillato, il consiglio è di farlo con l'olio di lino, un tipo di olio che non procura danni quando viene assorbito. Come pulire il legno: pretrattarlo Molti pavimenti in legno, che necessitano di una pulizia a base di olio di lino, possono essere pretrattati con una miscela di acqua e aceto. Questo consente di rimuovere lo sporco superficiale e preparare la superficie del legno ad una pulizia più profonda. L'aceto, contenendo una piccola quantità di sostanze acide, consente di sgrassare ed eliminare i depositi di sporco annidati nel legno. Come pulire il legno: oli Dopo una pulizia preliminare, preparate una miscela di aceto bianco e olio (di lino ma anche di oliva) per pulire il legno. Le quantità da utilizzare, di solito, sono in rapporto 1:1, ma ciò non toglie che se volete esaltare la lucentezza del pavimento potete variare le quantità a favore dell'olio di oliva (un ottimo smalto naturale). Questa miscela di aceto ed olio permette di preservare nel tempo il pavimento in legno, donandogli una lucentezza sana e splendente. Se siete amanti dei profumi per ambienti, provate ad aggiungere al vostro detergente naturale una piccola quantità di olio aromatico, così da lasciare un gradevole profumo in tutta casa. Come pulire il legno: tè Il tè, oltre ad accompagnare i migliori pomeriggi con le amiche, è anche un ottimo rimedio per pulire il legno. Iniziate con il preparare il tè verde o nero nel modo classico, facendo bollire l'acqua (in una pentola piuttosto grande) e mettendo, dunque, in infusione alcune bustine di tè. Attendete che il tè raggiunga la temperatura ambiente e il vostro detergente naturale per pulire il legno è pronto. Il tè è un acido naturale che aiuta a rimuovere lo sporco come l'aceto, ma donerà al legno un odore gradevole proteggendolo, allo stesso tempo, dagli effetti del tempo. Come pulire il legno: metodi tradizionali Infine, non dimenticate di ricorrere ai metodi tradizionali per conservare il legno pulito e protetto dagli agenti atmosferici. La soluzione migliore è il classico panno morbido e inumidito per eliminare la polvere dal pavimento o dai mobili. In questo modo si contribuisce a mantenere il legno sempre pulito e lucido, rendendo più semplice una pulizia più profonda. Leggi anche Come pulire l'acciaio Come pulire il forno Come pulire casa con il limone
CONDIVIDI

Bellezza

Preparare un detergente al miele e yogurt con l'arte del fai da te non è mai una scelta sbagliata. Senza contare il risparmio economico che, si sa, nell'acquisto di detergenti non è mai troppo, un detergente preparato con miele e yogurt garantisce un risultato davvero notevole. È già da qualche anno, ormai, che la moda del biologico e dei cosmetici naturali ha preso piede nella nostra società, continuando a fare sempre più proseliti. Che ne pensate se invece di acquistare un detergente realizzato con ingredienti biologici proviamo a prepararne uno in casa? Il detergente che vi proponiamo è a base di miele e yogurt, che vi garantirà una pelle liscia e morbida come quella di un bambino. Detergente miele e yogurt: ingredienti Yogurt intero fresco: 1 cucchiaio Miele di castagno: 1 cucchiaino Detergente liquido delicato: 2 cucchiai Olio essenziale di lavanda, geranio e tea tree: 5 gocce Detergente miele e yogurt: come procedere Mescolate insieme tutti gli ingredienti e conservate in una bottiglietta di vetro scuro. Si usa come un normale detergente e ha un effetto antibatterico e riequilibrante della microflora. Potete conservare il detergente in frigorifero per 7 o 8 giorni. Leggi anche Cosmetici naturali e prodotti biologici Maschera al miele per le mani Maschera esfoliante fai da te al miele
CONDIVIDI
Segui Alice su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv