alice lifestyle leonardo marcopolo

Le maschere del Carnevale di Venezia sono tra le più belle e famose in tutto il mondo. Del resto, come la festa stessa del Carnevale, una delle più antiche, ricche di leggende e affascinanti festività delle nostre tradizioni.

A Venezia tutto cambia nel periodo del Carnevale: la città è immersa in un’atmosfera unica, magica e tutta da scoprire. A farla da padrone sono naturalmente loro, le maschere, ognuna con la sua storia e magnificenza.

Perché, allora, non conoscere più da vicino le maschere di Carnevale più famose a Venezia? Scopriamole subito.

Maschera di Carnevale: Bauta

foto Maschera di Carnevale

Maschera di Carnevale a Venezia: bauta

La Bauta è una delle maschere più popolari e comuni nel Carnevale di Venezia. Il termine Bauta deriva dal tedesco behüten, che vuol dire proteggere. La maschera, infatti, è caratterizzata da un lungo mantello nero (chiamato Tabarro), che copriva quasi interamente la persona che lo indossava; non mancava, poi, un cappello a tre punte (Tricorno) e l’immancabile maschera bianca a coprire il volto, che prende il nome di Larva.

Maschera di Carnevale: Moretta

foto Maschera di carnevale: Moretta

Maschera di carnevale: Moretta

La versione femminile della maschera Bauta è la Moretta, indicata per le donne. Ovale e di velluto nero, la Moretta era utilizzata principalmente dalle donne che andavano a far visita alle monache. Ma durante il Carnevale la maschera Moretta, così come anche la Larva, era utilizzata per mantenere l’anonimato di persone che si lasciavano andare a giochi erotici e proibiti.

Impreziosita da velette, veli e cappellini di ogni tipo, la Moretta era definita anche una maschera “muta”, perché veniva indossata stringendo, all’interno, un bottoncino tra i denti collocato all’altezza della bocca.

Maschera di Carnevale: Colombina

foto Maschera di Carnevale: Colombina

Maschera di Carnevale: Colombina

Colombina è una delle maschere di Carnevale di tutti i tempi. Più comoda e confortevole rispetto alle maschere intere, Colombina si differenzia dalle altre perché è una maschera che copre solamente metà volto. Utilizzata inizialmente nelle commedie dell’arte, Colombina continua ad essere una delle maschere più scelte dalle donne amanti del Carnevale. Naturalmente ogni maschera di Colombina viene decorata secondo gusti personali con oro, argento, piume o cristalli.

Maschera di Carnevale: Medico della Peste

foto Maschera di carnevale: Medico della Peste

Maschera di Carnevale veneziana: Medico della Peste

Una maschera molto in voga durante il Carnevale di Venezia è il Medico della Peste che, in apparenza, può sembrare la maschera di un uccello.
Questa maschera non nasce all’interno del Carnevale di Venezia, ma ha le sue origine nel 1600, quando il medico francese Charles De Lorme (e dopo di lui molti altri medici) si nascondeva il viso per visitare i pazienti malati di peste. In un secondo momento venne indossata anche dai frequentatori più assidui del Carnevale di Venezia, arricchita e decorata nei più svariati modi.

Share This