alice lifestyle leonardo marcopolo

Tra un film e l’altro perché non partecipare anche a qualche mostra? Eh sì perché a proposito di arte, durante la sesta edizione Festival Internazionale del Film di Roma, non mancano neanche mostre interessanti sotto il profilo sia storico che cinematografico.

Tanto per cominciare il Festival Internazionale del Film fa onore con una mostra ad uno dei Maestri del cinema italiano, Pier Paolo Pasolini. Già nelle edizioni precedenti della kermesse, Sergio Leone e Federico Fellini hanno dato il via a questa formula vincente che rende omaggio all’indimenticabile Pier Paolo Pasolini. Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo sono stati i responsabili della mostra, che raccontano l’artista italiano con immagini e proiezioni dei suoi film. 

Da non perdere è sicuramente la mostra “Monica e il cinema. L’avventura di una grande attrice”. Cinecittà Luce e il Centro Sperimentale di Cinematografia in occasione del Festival Internazionale del Film di Roma rendono omaggio a una nota attrice, Monica Vitti, in occasione della sua 80esima candelina. I due istituti aprono il loro archivio fotografico per raccontare la carriera di una grande interprete del panorama cinematografico italiano. Un talento quello di Monica Vitti celebrato attraverso scatti che ricordano il suo talento e il suo percorso all’interno del cinema nostrano: dai ruoli drammatici di Michelangelo Antonioni alla brillante commedia italiana, correndo al pari di Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Alberto Sordi.

Come non celebrare il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia con una mostra in suo onore? Viva l’Italia! Il Risorgimento sul set propone una serie di fotografie fuori scena che tracciano le varie tappe del cinema italiano dedicato al Risorgimento. Dal film 1860 di Alessandro Blasetti (1934) a Noi credevamo di Mario Martone, la mostra offre una panoramica cinematografica e storica con intento celebrativo tra i set di film tanto aristocratici quanto popolari, abbracciando un ampio scorcio della storia del nostro Paese.

Dal passato al presente, un viaggio al femminile che apre il Festival romano con la presentazione del film fuori concorso The Lady di Luc Besson, chiudendolo con la proiezione dell’attesissima versione restaurata in digitale 4k di Colazione da Tiffany, dell’intramontabile Blake Edward.

Appuntamenti, insomma, che non passano inosservati, tra scatti e memorie a raccontare una storia, la nostra storia, e spronano tutti a riviverla insieme…

Leggi anche:

Speciale Festival Internazionale del Film di Roma 

Twilight Saga: Breaking Dawn sbarca al Festival del Film di Roma

Anteprima del Festival Internazionale del Film di Roma

Share This