alice lifestyle leonardo marcopolo

Non c’è cosa più bella di un balcone fiorito in primavera e anche se si ha un piccolo spazio come semplicemente una finestra, è possibile decorarla con i fiori.
Ci sono piante e fiori resistenti, che non richiedono molta cura e che danno un grande impatto scenografico quando si guarda il balcone sia dall’interno che  dall’esterno.

Foto di un balcone fiorito

Scopriamo le migliori piante e fiori per il balcone

Che sia un balcone o una deliziosa finestra, le migliori piante da utilizzare sono quelle compatte che si adattano ai bordi delle fioriere e ricche di foglie e fiori.
Naturalmente molto dipende anche dall’esposizione solare e da quante ore di ombra ci sono sul balcone ma in ogni caso è bene scegliere piante che non richiedono di essere annaffiate con frequenza, soprattutto quando sono posizionate vicino una finestra.

foto di una composizione floreale

Come avere un bellissimo balcone fiorito

Piante e fiori da balcone: quali scegliere

Piante da balcone: i gerani

buy simple wedding dresses

Come avere gerani rigogliosi sul balcone

Sicuramente una delle scelte più comuni è quella dei gerani.
Per avere gerani rigogliosi, basta usare il terriccio giusto, concimare con prodotti adeguati e bagnare quando c’è bisogno. In teoria i gerani dovrebbero essere coltivati senza sottovasi perché temono i ristagni ma l’acqua bagnerebbe i balconi e i marciapiedi sottostanti. Meglio allora introdurre sul fondo del vaso uno strato drenante separato dal terriccio da uno strato di tessuto non tessuto. La ghiaia è da preferire all’argilla espansa perché appesantisce il vaso e riduce i pericoli di ribaltamento in caso di vento.

Piante da balcone: le surfinie

foto delle surfinie

Le surfinie sono piante molto scenografiche per il balcone

Per i loro colori sgargianti, le surfinie sono piante che si utilizzano molto sul balcone; di facile coltivazione non necessitano di grandi quantitativi di terra, per questo motivo trovano posto in giardino, nelle aiole, ma anche nei vasi sul terrazzo, o nelle vaschette dei gerani.
Generalmente le piante si ripuliscono da sole, nel senso che i fiori appassiti o le foglie rovinate tendono a disseccare ed a cadere; nel caso in cui i fiori appassiti rimanessero sulla pianta è consigliabile rimuoverli, per evitare che fungano da veicolo per marciumi o funghi.

C’è solo un inconveniente: queste piante deperiscono vistosamente all’arrivo del freddo, e in genere si sostituiscono di anno in anno.

Fiori da balcone: dalie e begonie

Foto del fiore della dalia

La dalia è un fiore adatto anche per terrazzo e balcone

I fiori a balcone per eccellenza sono due, le dalie e le begonie. Di queste vi sono delle varietà particolari che offrono un fiore duraturo e colorato.  La “Dalia da terrazzo”, proprio come la Begonia, è perfetta per il balcone, fiorisce da luglio a novembre e può essere facilmente coltivata sia in vasi che in cassoni/fioriere.

Foto della begonia

La begonia è uno dei fiori perfetti per il balcone

Se volete creare un bell’ angolo fiorito su un balcone, in terrazza o in casa, ma non avete abbastanza tempo da dedicare alle piante, una buona soluzione è quella di scegliere di coltivare le begonie. Questa pianta va posizionata in un luogo luminoso, sopporta la penombra, ma ha bisogno dei raggi del sole. In estate è molto importante vaporizzare le foglie per fornire la giusta umidità e  la begonia è una pianta che non si pota, ma di cui si eliminano solo le foglie secche.

Con un po’ di cura e costanza avrete un balcone meraviglioso e “l’erba del vicino” non farà più invidia…

Share This