Tavola di Natale: come apparecchiare e decorare a Natale
Addobbi natalizi fai da te
Lavoretti di Natale: idee regalo per bambini

I lavoretti di Natale sono una brillante idea regalo bambini e adulti

Tra le varie decorazioni natalizie che troviamo nelle vetrine dei negozi, i lavoretti di Natale sono un modo nuovo ed originale per decorare casa, ma anche per essere delle divertenti idee regalo per i bambini.

A tal proposito vi proponiamo, come lavoretti di Natale, dei simpatici animaletti di stoffa fai da te. Un’idea regalo non solo per i bambini ma anche per i più grandi.

In questo caso prepareremo un simpaticissimo pulcino di stoffa, anche se questo genere di lavoretti di Natale vi danno la possibilità di sbizzarrirvi con molti altri animaletti.    

Ma diamoci subito da fare e scopriamo come realizzare i nostri lavoretti di Natale.

Lavoretti di Natale: cosa ci occorre per il pulcino di stoffa

Stoffa della grandezza, tessuto e colore che si preferisce
Cartamodello di un pulcino
Forbici
Ago e filo o colla

Lavoretti di Natale: come fare il pulcino di stoffa

  • Disegnate, con l’aiuto dei modelli di carta, il pulcino e le sue varie parti sulla stoffa. Ritagliate il pulcino, le ali e il petto secondo l’indicazione dei cartamodelli. Ora iniziate a cucire (o incollare, come preferite) un lato del pettodi stoffa lungo la porzione laterale inferiore, dal collo alla coda, adattandosi alle curve del ventre. 

  • Stesso procedimento dall’altro lato del petto fino ad ottenere un unico pezzo di stoffa, che andrà riempito, in un secondo momento, con del cotone soffice o dell’ovatta. Cucite le due parti, lasciando aperta la zona della testa e del collo.
  • Per il vostro lavoretto di Natale, ritagliate sulla stoffa la forma di una piccola cresta e sistematela tra la testa e il collo del pulcino. Ricordate di lasciare un buco per l’imbottitura e per poter girare la stoffa cucita così da nascondere le cuciture.
  • Inserite sul fondo del pulcino un sacchetto di fagioli, in modo tale che possa tenersi dritto e in equilibrio. Dopodiché procedete con l’imbottitura del pulcino e i vari dettagli per perfezionarlo come, ade esempio, le ali da attaccare sulle parti laterali del pupazzo.   
      
  • Ed ora, sbizzarritevi con decorazioni e nastri di tutti i colori per completare il lavoretto di natale per i vostri bambini.

Leggi anche

Addobbare l'albero di Natale con decorazioni natalizie fai da te

Lavoretti di Natale: le mollette di Babbo Natale

Bigliettini di Natale fai da te

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Decorazioni

Impariamo a decorare la nostra casa a tema pasquale con dei lavoretti di Pasqua davvero originali. Un'idea molto gettonata è l'ikebana bianco, un ramo decorativo da sistemare in salotto, in cucina o al centro della vostra tavola di Pasqua. Quello che vi proponiamo è un lavoretto sfizioso e facile da realizzare, da far invidia a tutti gli appassionati delle decorazioni di Pasqua. Ma vediamo subito cosa ci occorre per realizzare il nostro ikebana bianco. Lavoretto di Pasqua: cosa ci occorre Spago Uncinetto n.6 (o altra misura secondo lo spessore dello spago) Ramo di nocciolo contorto Pennello Colore ad acqua (tempera bianca molto densa) Rafia, fiori, uccellini o uova (per decorare) Lavoretto di Pasqua: come procedere Con lo spago e l'uncinetto create dei piccoli cestini a punto basso. Quando avranno la dimensione di un piccolo nido, arrotolatevi lo spago intorno. Tingete il ramo di nocciolo con il pennello intinto in colore ad acqua, tempera bianca molto densa, per ottenere una tinta opaca e lasciate asciugare. Non usate i colori sintetici perché hanno un odore forte e persistente, che rimarrebbe sgradevolmente anche a tavola. Disponete a piacere i nidi sul ramo bianco e fissateli con un puntino di colla a caldo. Terminate il vostro lavoretto di Pasqua riempendo i nidi con rafia, fiori, uccellini o uova. Leggi anche Come apparecchiare la tavola di Pasqua Come addobbare l'albero di Pasqua Lavoretti di Pasqua: gusci d'uovo portafiori Colazione di Pasqua: come organizzarla Lavoretti di Pasqua: idee e consigli
CONDIVIDI

Consigli

Apparecchiare la tavola di Pasqua è sempre un piacere per chi ama dedicare una particolare cura alla mise en place. L'attenzione per il dettaglio, un tocco di eleganza, quel pizzico di fantasia ed ecco che apparecchiare la tavola di Pasqua diventa una piacevole soddisfazione. Colori tenui, ricercatezza e materiali che, in qualche modo, riportino alla campagna: lino e cotone, ceramica, paglia e un tocco di argento invecchiato ad arte dal tempo. E perché no, portare in tavola l'allegria con simpatici segnaposto come quelli che vi mostriamo di seguito. Ma prima di personalizzare la nostra mise en place pasquale, scopriamo qualche curiosità di bon ton per apparecchiare una tavola di Pasqua a dir poco perfetta. Come apparecchiare la tavola di Pasqua: le posate Se decidete di apparecchiare la tavola con posate d'argento, fate attenzione a lucidarle e pulirle perfettamente. L'argento è un materiale antibatterico, che richiede una cura particolare nella forma. Posate lucide e splendenti sono la prova più evidente del fatto che siete una brava padrona di casa. Il candelabro, invece, è più bello lasciato "sporco", con i segni del tempo. Un effetto brunito naturale impreziosisce la tavola di Pasqua dandole un tocco unico di stile. La nota chic? Sicuramente le candele vere. Non dimenticate, però, di proteggere la tavola al di sotto. Come apparecchiare la tavola di Pasqua: gli immancabili Sono tre gli oggetti imprescindibili per apparecchiare la tavola di un pranzo informale o comunque elegante. La brocca per l'acqua, in cristallo, vetro decorato oppure perché no, in argento per una tavola formale. Una o anche più d'una, la brocca d'acqua donerà quel tocco chic e retrò alla vostra tavola di Pasqua. I sottopiatti. Osate con dei sottopiatti colorati ed eccentrici oppure con sottopiatti bianchi, meglio ancora in vetro per adattarli ad ogni genere di mise en place. L'ideale è scegliere dei sottopiatti dello stesso materiale dei piatti utilizzati. Piattino del pane. Una chicca nell'arte della mise en place è il piattino del pane. In argento per una tavola formale e raffinata o in ceramica bianca per una tavola in stile shabby chic. Leggi anche Tavola di Pasqua: segnaposto fai da te Pranzo di Pasqua: menu e ricette Tavola di Pasqua: decorazioni e idee pasquali
CONDIVIDI

Consigli

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi. Ma perché, invece, non decidere di celebrare la festa della Resurrezione con una splendida colazione di Pasqua con parenti e amici? Ecco qualche idea sfiziosa ed originale per organizzare una speciale colazione di Pasqua. Colazione di Pasqua: i colori giusti [caption id="attachment_7618" align="alignnone" width="622"] Fiori colorati per la colazione di Pasqua[/caption] Di solito, si associano al periodo pasquale un'esplosione di colori pastello: dal rosa al giallino, dal verde chiaro al celeste cielo. Ma non è la regola di tutti. Le ultime tendenze sembrano dare maggior risalto ai colori accesi come il giallo sole, l'arancione, il fucsia, il bianco e il blu. In questo modo riuscirete a dare un tocco primaverile e gioioso alla tavola della colazione di Pasqua. Colazione di Pasqua: il buffet [caption id="attachment_7617" align="alignnone" width="622"] Macarons per una deliziosa colazione di Pasqua[/caption] Pensate alla colazione di Pasqua come un vero e proprio brunch domenicale. Portate in tavola piatti pratici, semplici e perché no, anche semplici da preparare. Non possono ad esempio mancare degli sfiziosi finger food come le polpettine di tacchino con salsa allo yogurt oppure i bocconcini ai formaggi in granella. Colazione di Pasqua: fiori [caption id="attachment_7615" align="alignnone" width="622"] Colazione di Pasqua: i fiori giusti[/caption] Oltre ad una gioiosa combinazione di colori in tavola, non sono da sottovalutare i fiori. Un accessorio immancabile nella colazione di Pasqua, come del resto anche sulla tavola di un brunch. Potreste sistemare dei coloratissimi fiori in vasi bianchi, in semplici bicchieri trasparenti o in comuni barattoli di vetro con un nastrino colorato ad avvolgerli. Il risultato sarà ad ogni modo splendido. Colazione di Pasqua: cupcake di benvenuto [caption id="attachment_7634" align="alignnone" width="622"] Colazione di Pasqua: cupcake[/caption] Quando si prepara una colazione di Pasqua è opportuno pensare ad apparecchiare la tavola con runner o tovagliette colorate per renderla più sfiziosa e informale. Naturalmente non si possono tralasciare gli abbinamenti giusti. Se optate per accessori di plastica o di carta, pensate ad un colore principale che darà le linee guida nella scelta di piatti, bicchieri e posate. Inoltre, potreste dare il benvenuto ai vostri ospiti con un cupcake pasquale da far trovare, ad inizio colazione, nei piatti dei vostri ospiti.
CONDIVIDI
Segui Alice su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv