alice lifestyle leonardo marcopolo

Il lato migliore della donna? Un maschietto non ci penderebbe due volte a rispondere: “il lato B naturalmente”. Beh perché si sa, uno dei crucci di molte donne è proprio il fondoschiena. “Troppo basso”, “troppo grosso”, “troppo piatto”, non ci sembra mai perfetto e spesso ricorriamo all’escamotage dei vestitini “comodi” o di maglie lunghe per cercare di nasconderlo. 

È bene sapere che la conformazione di base dei nostri glutei è il risultato di caratteri ereditari e costituzionali, di conseguenza non possiamo stravolgerne la particolarità ma sicuramente possiamo metterci del nostro cercando di migliorarne l’aspetto.

A tutte le interessate all’argomento consigliamo di tenere sempre d’occhio il proprio peso forma, per evitare che accumuli di grasso in eccesso si depositino proprio sul nostro lato B, facendo perdere tonicità alla zona. Tuttavia se i nostri glutei non sono poi così male, basta solamente trovare il modo per tenerli in forma. Sono ottime le lunghe passeggiate tenendo un passo svelto associate ad  un’alimentazione sana ed equilibrata o farvi fare un piccolo regalino dal vostro compagno o marito: uno step da tenere sempre in casa per allenarvi in tutta comodità.

Se poi siete pignole e scrupolose e volete provarle proprio tutte per raggiungere il top delle forma per i vostri glutei, non dovete fare altro che abbinare ad un’alimentazione equilibrata, queste semplici dritte:

Prima colazione
– caffè senza zucchero
– yogurt magro

Spuntino
– 1 frutto a vostro piacimento

Pranzo
– 40 grammi di pasta o riso;
– pollo o pesce;
– verdure miste condite con un filo d’olio

Merenda
– thè o yogurt a seconda dei propri gusti

Cena
– minestrone o una sogliola;
– verdure miste condite con poco olio

Seguire per 3 volte la settimana questi semplici consigli (naturalmente associati ad un costante movimento fisico) non è poi un grande sacrificio se pensate che in 4 settimane potrete godere dei benefici della dieta. Per una riduzione del volume dei glutei e un miglioramento della loro tonicità non vale forse la pena tentare?

Leggi anche:

A dieta con la celiachia

Dieta Dukan: la dieta delle Star

Share This