alice lifestyle leonardo marcopolo

do ut do 2014, è un evento biennale di raccolta fondi a favore della Fondazione Hospice Seragnoli Onlus, ente privato senza scopo di lucro che dal 2002 opera nel campo dell’assistenza, formazione, ricerca e divulgazione della cultura delle cure palliative.

L’iniziativa benefica coinvolge le eccellenze del mondo dell’arte, del cinema, del design, della moda e della musica, viene promossa dall’Associazione Amici della Fondazione Hospice Seragnoli.

do ut do, nome coniato da Alessandro Bergonzoni, è un progetto biennale inaugurato nel 2012. La prima edizione, dedicata all’arte contemporanea, ha permesso di raccogliere 240.000 Euro grazie alle donazioni e alla compartecipazione delle più prestigiose gallerie, istituzioni e imprese insieme a 38 tra i più illustri personaggi del mondo dell’arte, quali Vanessa Beecroft, Bill Beckley, Sandro Chia, Pirro Cuniberti, Yumi Karasumaru, Igor Mitoraj, Mimmo Paladino, Michelangelo Pistoletto.

do ut do 2014: la seconda edizione

La seconda edizione di do ut do sarà nel segno del design con i migliori designer mondiali come protagonisti quali, tra gli altri, Emilio Ambasz, Odile Decq, Michele De Lucchi, Doriana e Massimiliano Fuksas, Massimo Iosa Ghini, Alessandro Mendini, Richard Meier, Mimmo Paladino, Carlo Silvestrin.

Padrini d’eccezione dopo Yoko Ono, che nel 2012 ha donato il suo Wish Tree, sarà il duo MASBEDO che ha contribuito con la realizzazione di un video inedito, proiettato in anteprima durante la presentazione alla Collezione Peggy Guggenheim. Dario Fo, da sempre sensibile e attento a tematiche di rilievo sociale e culturale, ha supportato l’iniziativa in veste di testimonial.

Anche in questa edizione i designer hanno espresso la loro adesione donando una loro opera che, secondo il tradizionale schema dell’estrazione a sorte, verrà assegnata a chi avrà sostenuto le attività della Fondazione con un contributo a partire da 5.000 Euro.

Il progetto benefico si articolerà nel 2014 due momenti pubblici che saranno occasione unica per ammirare le opere inedite.

I fondi raccolti verranno interamente devoluti a sostegno della Fondazione Hospice Seragnoli Onlus, che opera nell’ambito delle cure palliative attraverso assistenza, formazione e ricerca. Negli Hospice Sergnoli (strutture dedicate alla cura dei pazienti e dei loro familiari) si offre accoglienza altamente qualificata, con l’obiettivo di alleviare la sofferenza e migliorare dignit e qualit di vita. L’assistenza, rigorosamente gratuita anche grazie alle donazioni private, garantita da equipe multidisciplinari formate in seno all’Accademia delle Scienze di Medicina Palliativa (ASMEPA) istituita nel 2006 con lobiettivo di diffondere la cultura delle cure palliative tramite programmi formativi e di ricerca.

In particolare, i fondi raccolti copriranno le esigenze degli Ambulatori di Cure Palliative, attraverso i quali la Fondazione garantisce a pazienti e famiglie assistenza dedicata e controllo dei sintomi lungo tutto il decorso della malattia.

Share This