alice lifestyle leonardo marcopolo

Inutile a dirlo: dopo qualche festività c’è sempre bisogno di una dieta depurativa e sgonfiante che ci aiuti a ritrovare la forma persa. E non solo, perché in un periodo particolarmente stressante può capitare di prendere d’assalto il frigo, esagerando con dolci e altre goloserie salate. Arriva, poi, il momento in cui sentiamo il bisogno di metterci a dieta e depurare il fisico dalle tossine e dalle calorie in eccesso. Iniziamo allora una dieta depurativa e sgonfiante, che ci faccia sentire in forma e a posto con noi stessi.

foto dieta

Una dieta per depurare l’organismo non è composta solamente da integratori  o tisane con proprietà disintossicanti. Una dieta depurativa inizia da un’alimentazione attenta che stimoli il metabolismo, aiutando ad ossigenare i tessuti del corpo. Il consiglio è quello di inserire nella dieta alimenti in grado di stimolare e depurare il fegato come carciofi, cardo mariano, tarassaco o radice di bardana.

È essenziale, inoltre, bere molta acqua per facilitare le funzioni renali e intestinali. Vi sembrerà strano ma anche la respirazione ha i suoi effetti sul nostro corpo: dedicate qualche minuto al giorno alla respirazione profonda e avrete subito una sensazione di sgonfiore e alleggerimento.

Dieta depurativa: gli alimenti che sgonfiano

foto dieta depurativa

Iniziare una dieta depurativa e sgonfiante prevede un’astinenza (più o meno di 40 giorni) dal consumo di prodotti animali. È consigliabile, infatti, assumere la carne, le uova e i formaggi una volta a settimana. In questo modo si evita di aggiungere altre tossine a quelle già accumulate in precedenza, evitando che l’organismo continui ad acidificarsi. Potete sostituire la carne con alimenti vegetali proteici, come semi, frutta secca e legumi.

Dieta depurativa: i cereali integrali

foto cereali

Il pane in una dieta non deve essere eliminato. Basta sostituirlo con del pane prodotto con farine poco raffinate tipo 2 e lievitato con lievito madre. Ideale per una dieta depurativa è il riso o il miglio; meno indicato è il grano per il suo quantitativo di glutine. Da non tralasciare mai frutta e verdura, fondamentali per disintossicare l’organismo e, in alcuni casi, per combattere l’acidificazione del sangue: patate, sedano, barbabietola, banane e limoni.

Dieta depurativa: bevete molta acqua

foto acqua

Inutile a dirlo: l’acqua è il miglior depurante che ci sia. Bere almeno due litri di acqua al giorno è quasi d’obbligo. Se non riuscite a bere troppa acqua, aiutatevi mangiando della frutta o della verdura ricca di acqua come l’anguria, i cetrioli, le mele, i pomodori, la lattuga o le carote.

Dieta depurativa: alla larga dai dolcificanti artificiali

Se pensate di dimagrire eliminando gli zuccheri e sostituendoli con i dolcificanti artificiali, state commettendo un grave errore. I sostituti dello zucchero hanno un effetto dannoso non solo sulla nostra dieta ma sull’intero organismo.

Dieta depurativa: la caffeina

foto caffè

Caffè-dipendenti? Ebbene se volete dimagrire con una dieta depurativa sarà il caso mettere da parte questa bevanda per almeno un po’ di tempo. La caffeina, infatti, è una sostanza acidificante per il corpo; stessa cosa per l’assunzione smodata di alcool, che può provocare un aumento di peso, ritenzione idrica e varie patologie epatiche.

Dieta depurativa: le fibre

foto fibre per dieta go

Mangiare molte fibre durante una dieta depurativa aiuta a regolare il sistema digestivo e ad eliminare le sostanze di scarto.

Dieta depurativa dei 3 giorni

foto dieta

Questa mini dieta depurativa è da seguire al massimo una volta al mese per 3 giorni. In caso di problemi di qualsiasi natura, meglio consultare un dietologo o un nutrizionista.

Dieta depurativa: colazione

Centrifugato di frutta e verdura, caffè d’orzo o tè verde.

Dieta depurativa: pranzo

Verdura cruda condita con un cucchiaino d’olio extravergine di oliva e succo di limone.
60 gr di riso integrale e un frutto.

Dieta depurativa: cena

Passato di verdure o verdure alla griglia.
60 gr di riso integrale condito con un filo di olio extravergine ed erbe aromatiche fresche.

Quando tornate all’alimentazione normale, cercate di privilegiare carni bianche e pesce, spezie invece del sale, verdure e frutta fresca. Prima di andare a dormire concedetevi una tisana rilassante e drenante a base di carciofo, bardana, tarassaco, finocchio, boldo e salsa pariglia.

Leggi anche

Le 7 tisane della salute

Pancia piatta: gli alimenti per dimagrire la pancia

Come fare una tisana al finocchio

Share This