alice lifestyle leonardo marcopolo

Cosa mangiare durante l’allattamento? Iniziamo con il dire che non sono necessari atteggiamenti di proibizionismo. Si può mangiare di tutto, in modo misurato, come in tutte le cose senza non abusare ed evitando naturalmente gli eccessi soprattutto di alcuni alimenti e cotture (da moderare anche per chi non allatta). Parliamo certamente di quegli alimenti troppo grassi e di cotture (come il fritto). Ciò che si mangia passa in parte anche nel latte materno, quindi è prudente limitare i cibi grassi e fritti. Buona norma è anche quella di evitare di assumere troppa caffeina (caffè, thè, etc), come evitare alcol e fumo!
Ecco gli alimenti e le norme da seguire per chi allatta
Bere molta acqua e latte, ma anche (acqua, tisane, succhi…). L’acqua produce latte e idrata l’organismo.
Mangiare tanta frutta e verdura, pesce e carne, cereali e legumi. Tutto questo può essere incluso nel piano alimentare di una neo-mamma, basta mangiare in maniera corretta, senza esagerazioni
Grano intero
Dopo il parto e soprattutto nella fase dell’allattamento, si può incorrere nella stitichezza. E’ importante in questi casi bere molto, mangiare cibi integrali e che contengono fibre, e fare del movimento. Le verdure contengono le fibre quindi sono cibi consigliabili durante l’allattamento.
Frutta
La frutta contengono fibre, vitamine, acqua. E’ bene mangiarne a sufficienza!
Pesce Il pesce è una grande fonte di acidi grassi omega 3 (alcuni studi hanno dimostrato che gli omega 3 hanno un effetto positivo sul QI del bambino). Meglio non mangiarne crudo perché potrebbe dar luogo a malesseri intestinali.
Latte e derivati
Latte e derivati sono essenziali perché forniscono al latte il calcio necessario per la salute dei denti e delle ossa, che rivestono un ruolo di particolare rilevanza nel periodo dell’allattamento, in quanto con il latte possiamo perdere fino a 300 mg di calcio al giorno. Quindi è importante assumerne per ristabilire livelli normali di calcio.

Share This