alice lifestyle leonardo marcopolo

Evitare gli sprechi alimentari dovrebbe essere l’obiettivo di tutti coloro che, in partenza per un weekend fuori porta, lasciano il frigorifero mezzo pieno. Capita, poi, che di ritorno da un viaggio troviamo alcuni cibi rovinati.

Le conseguenze non sono solo economiche ma anche dannose per l’ambiente. Gli alimenti guasti che gettiamo creano enormi danni all’ambiente più ancora di quelli che consumiamo. Le risorse del pianeta, però, non sono infinite e vanno preservate a partire da piccole regole di economica domestica che è bene seguire.

Regole e consigli per conservare il cibo

Il frigorifero, come anche il congelatore, sono aiuti importanti per evitare gli sprechi alimentari. Gli elettrodomestici di oggi permettono di conservare per giorni il cibo che acquistiamo, ma è sempre bene avere degli accorgimenti che variano da prodotto a prodotto. La regola principale è tenere sempre il frigo in ordine e disinfettato.

Come conservare le cipolle

foto cipolle

Le cipolle vanno conservate in un luogo fresco e asciutto. Possono durare anche tre mesi ma non vanno messe insieme alle patate. Un ottimo modo per conservarle è metterle dentro un collant.

Come conservare le erbe aromatiche

foto erbe

Potete congelare le erbe aromatiche congelandole con l’olio, così da avere panetti già pronti all’uso per le vostre ricette. In alternativa potete anche legarle con uno spago e tenerle all’aria aperta.

Come conservare la frutta

foto frutta

La frutta va sempre controllata, perché anche solo una mela marcia può rovinare tutto il resto. Cercate di tenere le mele in una ciotola a parte, evitando di sistemarle con altra frutta. Le mele producono etilene, una sostanza che favorisce il processo di maturazione.

Come conservare il formaggio

foto formaggi

Non fate l’errore di conservare il formaggio a contatto diretto con la plastica. Aggiungete il burro sulla parte esterna del formaggio, che aiuta a favorirne la conservazione.

Come conservare la verdura fresca

foto verdure

Per conservare la verdura fresca in foglia basta avvolgerla in un tovagliolo o in uno strofinaccio di cotone che ne assorbe l’umidità. Gli asparagi, invece, vanno messi in acqua, dopo aver tagliato il gambo e conservati in frigo. Questo metodo può essere usato anche con il prezzemolo.

Sedano e broccoli, poi, se avvolti nella carta stagnola possono conservarsi fino a 4 settimane.

foto funghi

I funghi vanno conservati in sacchetti di carta e tenuti in luoghi freschi e asciutti lontano dall’umidità. E, in ultimo le patate novelle, se conservate con le mele, durano più a lungo.

Ora non vi resta che dare la giusta organizzazione alla vostra cucina e…buon viaggio!

Leggi anche

Chiudi il frigo: parti tranquilla

5 alimenti per la salute di capelli, pelle e unghie

Dieta: a che ora mangiare i carboidrati?

Share This