alice lifestyle leonardo marcopolo

Come eliminare il calcare dall’acqua, dalla lavastoviglie e, in particolare, dalla doccia è uno dei quesiti più ricorrenti nell’ambiente domestico. Può sembrare cosa facile, ma eliminare il calcare dai sanitari resta un problema davvero fastidioso.

L’acqua dura può lasciare macchie minerali, come appunto i depositi di calcare su lavandini, vasche da bagno e docce, facendo apparire la superficie opaca e macchiata.

La rimozione dei depositi minerali può essere, nella maggior parte dei casi, difficile con detergenti standard e di solito richiede un prodotto specifico e “olio di gomito”. Ma vediamo quali sono i passi da seguire per eliminare il calcare più ostico.

Come eliminare il calcare: cosa vi occorre

  • Detergente anticalcare
  • Spazzola
  • Acqua
  • Spugne

Come eliminare il calcare: ecco come procedere

Spruzzate sulla superficie interessata un detergente formulato per rimuovere le macchie causate, spesso, dalla eccessiva durezza dell’acqua e dal calcare accumulato. Lasciate riposare almeno per una decina di minuti una quantità di prodotto tale da ricoprire l’intera superficie.

Trascorso il tempo di posa, strofinate con la spazzola la superficie, seguendo movimenti circolari, finché non sia liscia al tatto. Spruzzate nuovamente con più detergente in modo da bagnarla interamente. Se la superficie da pulire è piuttosto delicata, come ad esempio una vasca o una doccia in fibra di vetro, utilizzate una spazzola a setole morbide.

Sciacquate la zona con acqua e spugna. Lasciate asciugare e guardate i risultati.

Come eliminare il calcare: trucchi e consigli

Quando iniziate a pulire la superficie assicuratevi di ventilare l’ambiente, dal momento che i prodotti anticalcare sono nella maggior parte dei casi chimici e aggressivi. È, infatti, fondamentale l’uso di guanti per proteggere l’epidermide delle mani.

Per evitare l’accumulo di calcare in futuro, prendete l’abitudine di eliminare con una spugna morbida l’acqua in eccesso dopo aver utilizzato la doccia o il lavandino.

Se volete eliminare il calcare con rimedi fai da te, provate ad usare l’aceto. È un’ottima soluzione se l’accumulo di calcare non è eccessivo. Spruzzate sulla superficie e lasciate agire per una mezz’ora. Spruzzate di nuovo e smacchiate una volta trascorso il tempo di posa.

Un’infallibile soluzione è il mix di aceto e bicarbonato. Due sostanze che unite riescono ad eliminare su rubinetti e sanitari anche il calcare più ostinato. Non ci credete? Provare per credere!

Leggi anche

Come eliminare il calcare dalla doccia

Come eliminare il calcare dai sanitari

Share This