alice lifestyle leonardo marcopolo

Avete mai calcolato il giorno di Pasqua senza l’aiuto del calendario?

foto pasqua

Tutti sappiamo molto bene che il calcolo della Pasqua cambia di anno in anno. La Pasqua, infatti, non ha una data esatta come ad esempio il Natale, ma varia in base ad una serie di calcoli sempre variabili. Il calcolo della Pasqua richiede molta pazienza e determinate conoscenze che possiamo tranquillamente imparare.

Potrà sembrarvi bizzarro, ma la data esatta della Pasqua cristiana è strettamente legata al ciclo lunare. Il giorno della Pasqua cristiana, infatti, cade la prima domenica successiva al plenilunio che segue l’equinozio di primavera (21 marzo). È normale, dunque, che la Pasqua può variare di qualche giorno ma sempre restando nel periodo che va dal 22 marzo al 25 aprile. Sul calcolo della data di Pasqua, vengono poi stabiliti il Carnevale e il Mercoledì delle Ceneri.

Perché cambia la data della Pasqua?

foto pasqua

Questo sistema di calcolo della Pasqua, è stato deciso nel IV secolo poiché, nel periodo precedente, sulla base della Pasqua ebraica erano in uso costumi locali diversi da luogo in luogo. Ad ogni modo, ancora oggi, la Pasqua cristiana si differenzia dalla Pasqua ebraica per una serie di motivazioni.

Calcolo della Pasqua cristiana

foto pasqua

La Pasqua cristiana si differenzia da quella ebraica principalmente per due motivi. Il primo è che la Pasqua cristiana cade sempre di domenica (giorno della resurrezione di Cristo); il secondo è che per il calcolo non si segue il calendario ebraico, diverso dal nostro calendario gregoriano.

Il metodo di calcolo della Pasqua cristiana fu stabilito nel 325 con il Concilio di Nicea: la Pasqua cade la domenica dopo la prima luna piena successiva al 21 marzo (equinozio di primavera). Se il primo plenilunio di primavera cadrà di domenica 20 marzo, si dovranno aspettare 29 giorni (plenilunio successivo) e la Pasqua sarà il 18 aprile. Se, invece, il plenilunio capitasse di domenica, di fisserà la data di Pasqua la domenica ancora successiva, arrivando al 25 aprile.

Inoltre, gli ortodossi calcolano la data di Pasqua sulla base del calendario giuliano, mentre protestanti e cattolici utilizzano il calendario gregoriano.

Calcolo della Pasqua ebraica

foto pasqua

La Pasqua ebraica segue il calendario ebraico lunisolare, ovvero ogni mese inizia con la luna nuova così che il quindicesimo giorno del mese coincide con il plenilunio. La data della Pasqua ebraica è stabilita, come la Bibbia scrive, il giorno 14 del mese di Nisan. In genere questa data corrisponde, come nella Pasqua cristiana, alla prima luna piena che segue il 21 marzo. Se non fosse che nei secoli si sono accumulati alcuni giorni di ritardo perché, di media, l’anno ebraico è più lungo di 6 minuti e mezzo del nostro anno solare. Al momento, la data della Pasqua ebraica oscilla tra il 26 marzo e il 25 aprile ma si sposta gradualmente avanti di 1 giorno ogni due secoli.

Leggi anche

Che dolce cucinare per Pasqua?

Come organizzare il brunch di Pasquetta?

Come apparecchiare la tavola di Pasqua

Share This