A dieta con le verdure ammazza fame
Dalla dieta Dukan alla dieta Le Forking
Alimenti e nutrizione: la piramide alimentare ad ogni età

Si parla spesso di diete, ma poi in termini di salute è sempre la scelta migliore? Le basi di una corretta alimentazione, e dunque di una dieta alimentare equilibrata, sono racchiuse nella cosiddetta piramide alimentare. La piramide rappresenta una guida corretta ad un’alimentazione sana per giovani e anziani, tenendo ovviamente conto in quest’ultimo caso del consulto del medico.

Discorso a parte va fatto per i bambini che hanno una diversa piramide alimentare variabile soprattutto nella quantità degli alimenti.

Ma vediamo quali sono le dosi e gli alimenti consigliati dalla piramide per seguire un corretto regime dietetico adatto sia a uomini che donne.

LA BASE DELLA PIRAMIDE: Frutta e Verdura
Alla base della piramide troviamo la frutta e i vegetali, che si consiglia di mangiare tutti i giorni sia crudi che cotti. L’importante è che vengano assunti ogni giorno in cinque porzioni diverse. Questi alimenti sono molto importanti per la prevenzione di malattie cardiovascolari ma anche per la nostra linea, perchè si sa, frutta e verdure contengono veramente poche calorie.

PRIMO PIANO: Pane, Pasta, Riso, Patate e Biscotti
Evitando di mangiare insieme pane e pasta nello stesso pasto, ad ogni piatto corrispondono diverse quantità di carboidrati complessi. Vediamoli con ordine:
Pane: le porzioni consigliate sono 2 o 3 al giorno, considerando che una porzione corrisponde a 50 gr. Si può arrivare ad un massimo di 800 gr di pane a settimana.
Pasta e Riso: è consigliabile il consumo di 80 gr di pasta al giorno, fino ad un massimo settimanale di 640 gr tra pasta e riso.
Patata: 200 gr di patate due volte a settimana.
Biscotti: a differenza di quanto si possa credere, i biscotti non vanno esclusi da una corretta alimentazione. L’importante è assumerne al massimo una porzione giornaliera pari a 20 gr.

SECONDO PIANO: Carne, Pesce, Salumi, Legumi e Uova
Al secondo livello ci sono le proteine animali, ovvero tutti quei prodotti come i salumi, il pesce, le carni (meglio se bianche), uova e legumi; naturalmente da assumere in quantità diverse e stabilite.
Pesce: il pesce è molto importante nell’alimentazione quotidiana. 
É per questo che la porzione di riferimento è di 150 gr ed è consigliata un’assunzione di almeno 300 gr a settimana.
Carne: una fettina o 2 polpette da consumare 5 volte alla settimana, sono porzioni più che sufficienti.
Uovo: nell’arco di una settimana le quantità di uova raccomandate sono 2 e meglio se non vengono fritte.
Salumi: per quanto riguarda i salumi si sa, non possiamo esagerare. È per questo che si consigliano circa 150 gr a settimana, calcolando che 50 gr corrispondono più o meno a 3 fette di prosciutto o a 6-7 fette di salame a grana fina.
Legumi: Una porzione di riferimento di legumi corrisponde a circa 30g (secchi) o a 100g (freschi); si consiglia un consumo di legumi 2 volte a settimana.

TERZO PIANO: Latticini e Condimenti vari
Al terzo livello si collocano latte, formaggi, yogurt; aggiungendo poi condimenti vari come olio e burro, che possono portare il colesterolo ad alti livelli se si esagera nelle quantità. È per questo che sarebbe opportuno mangiare non più di due porzioni al giorno di latticini.
Latte: essenziale per il sostentamento delle ossa, andrebbero consumati ogni giorno 2 bicchieri di latte o un bicchiere di latte e un vasetto di yogurt.
Formaggi: anche in questo caso le porzioni vanno ben pensate, facendo una distinzione tra formaggi stagionati e formaggi freschi. Per quanto riguarda i primi la porzione cui si deve far riferimento sono 50 gr, mentre per i secondi sono 100 gr, entrambi da consumarsi non più di 4 volte a settimana.
Olio e burro: sono come tutti sanno condimenti per lo più grassi, quindi le dosi consigliate sono 10 gr per 5 volte a settimana.

QUARTO PIANO: Dolci e Alcolici
Sappiamo tutti che alcol e dolci non sono indispensabili per la nostra salute, ma sicuramente lo sono per il nostro umore! È per questo che una volta ogni tanto possiamo concederci qualche piccolo dolcetto e giusto un bicchiere di vino al giorno.

VERTICE: Acqua e Fitness
Al vertice della piramide c’è sicuramente acqua e sport da praticare tutti i giorni per smaltire il cibo nel modo più corretto possibile. Ricordate di bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno per depurare l’organismo da scorie e tossine in eccesso.

Rispettando questo semplice schema alimentare non ci sarà bisogno di ricorrere alle folli diete delle dive di Hollywood o a severi regimi dietetici. In fondo come dice il proverbio, è meglio prevenire che curare, no?!  

 

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Alimentazione

Saper preparare una tisana dimagrante in casa, con semplici rimedi fai da te, può essere molto semplice oltre che utile. Una dieta è sempre la scelta più indicata quando si parla di dimagrimento, soprattutto se si vogliono perdere diversi chili in vista dell'estate. Ma una tisana dimagrante fai da te, utilizzando ingredienti sani e naturali è un consiglio da considerare. Senza contare, poi, che una tisana dimagrante è anche uno stimolo ad un sonno più tranquillo e sereno. Vediamo cosa ci occorre per preparare la nostra tisana dimagrante. Tisana dimagrante fai da te: cosa vi occorre Erbe naturali diuretiche: foglie di ortica, senna, radice di rabarbaro, frangola, radice di altea Ciotola capiente Cucchiaio Erbe naturali per la salute dell'apparato digerente: tarassaco, corteccia di olmo, menta piperita, finocchio, radice di zenzero dolce e corteccia di cannella Erbe e fiori secchi: bucce di arance o fiori di lavanda, violetta, ibisco o nasturzi Contenitore ermetico Tisana dimagrante fai da te: come procedere Frantumate in una ciotola le erbe tradizionalmente utilizzate come diuretici naturali: foglie di ortica, senna, radice di rabarbaro, frangola e radice di altea. Dopo averle frantumate finemente, mescolatele per bene. Aggiungete foglie di tarassaco, corteccia di olmo, foglia di menta piperita, finocchio, radice di zenzero dolce e corteccia di cannella. Tutte erbe che promuovono la funzione del sistema digestivo. Unite, a vostra scelta, degli ingredienti per insaporire la tisana, come ad esempio le bucce d'arancia o di limone, fiori secchi come lavanda, violetta, ibisco o nasturzi. Ora non vi resta che versare dell'acqua calda nello stesso contenitore delle erbe e lasciar riposare per qualche minuto con un coperchio, così che le sostanze contenute nelle erbe non si disperdano. Filtrate il tutto e conservate la tisana in un luogo fresco e buio. Utilizzate la tisana dimagrante entro 6 mesi. Tisana dimagrante fai da te: avvertenze Se siete in stato di gravidanza, in allattamento, come anche se state provando a restare incinta o avete una condizione medica delicata, evitate di assumere tisane dimagranti senza aver prima consultato il vostro medico di fiducia. Le erbe contenute nelle tisane, a volte, possono interferire con la funzione di alcuni farmaci. Talvolta, addirittura, possono essere pericolose per il feto o per il neonato che prende il latte materno. Tisana dimagrante fai da te: suggerimenti Nel preparare la tisana dimagrante, sistemate la miscela di erbe in un sacchetto asciutto come quelli utilizzati per le bustine di tè. Dopo aver messo il sacchetto in una tazza da tè, versate dell'acqua bollente e lasciate in infusione finché la tisana non avrà raggiunto il colore desiderato. Inoltre, la tisana dimagrante agirà meglio se bevuta in sostituzione di quelle bevande ad alto contenuto calorico, come succo di frutta, soda o coca cola. Leggi anche Perdere peso eliminando 500 calorie al giorno Tisana rilassante alla lavanda Come fare una tisana al finocchio
CONDIVIDI

Dieta

Sapevate che è possibile bruciare calorie anche al lavoro? Spesso capita che la vita sedentaria del lavoro in ufficio, ci impedisce di fare movimento e, dunque, di bruciare calorie. Ma con qualche piccola accortezza è possibile eliminare le calorie in eccesso anche con semplici trucchetti da mettere in atto durante la giornata lavorativa. Come bruciare calorie: snack Vi sembrerà strano, ma mangiare durante il giorno, anche fuori dai pasti principali, aiuta a stimolare e mantenere sempre attivo il vostro metabolismo. Naturalmente scegliete snack sani e dietetici e, perché no, benefici per la salute. È chiaro che le portate dei pasti principali dovranno essere più leggere e meno abbondanti. Come bruciare calorie: cercate la strada più lunga Tenere conto di ogni singolo passo che si percorre in ufficio, non è cosa da poco. Qualche passo vi aiuta a bruciare calorie in più rispetto al solito. Cercate di scegliere la strada più lunga per andare alla toilette o per raggiungere un altro ufficio; come anche evitate l'ascensore e cercate il più possibile di salire e scendere le scale a piedi. Se non altro è un modo per sgranchirsi le gambe e distogliere per qualche minuto lo sguardo dal computer. Come bruciare calorie: meno e-mail più dialogo Quando avete necessità di parlare con un collega, cercate di evitare (dove possibile) di mandare e-mail ma preferite il dialogo. Alzarsi dalla sedia per informare o discutere con un collega, è un modo intelligente non solo di favorire il dialogo ma anche di fare qualche passo e bruciare calorie. Come bruciare calorie: una palestra a portata di scrivania Come in molti lavori d'ufficio, le telefonate sono all'ordine del giorno. E perché non ottimizzare il tempo passato al telefono facendo degli esercizi con pesetti? Tenete sotto la scrivania due piccoli pesetti da uno o due chili e utilizzateli al momento giusto: mentre parlate al telefono ad esempio. Qualche semplice esercizio vi aiuta a bruciare non poche calorie. Come bruciare calorie: organizzate la pausa pranzo Se avete un'ora di tempo per la pausa pranzo, non utilizzatela solamente per il pranzo. Dividete l'ora in due parti: la prima mezz'ora dedicatela al consumo del pranzo e la successiva ad una bella passeggiata nel parco o tra negozi. Se, poi, anche i vostri colleghi sono dell'idea di bruciare calorie al lavoro organizzate delle passeggiate o sport da fare in compagnia. Come bruciare calorie: chiudete gli occhi per 10 minuti L'importanza delle giuste ore di sonno da dormire ogni notte è, spesso, sottovalutata. Essere ben riposati al mattino e durante l'intera giornata contribuisce a regolare i nostri ormoni, in particolare quelli che regolano l'appetito. Provate a chiudere gli occhi per 10-15 minuti, il tempo di una pausa, e vedrete che risultati anche in ambito produttivo. Leggi anche Come bruciare i grassi velocemente Pranzo in ufficio: i consigli per risparmiare calorie e denaro Accelerare il metabolismo per dimagrire
CONDIVIDI

Dieta

Con l'arrivo dell'estate dedicarsi al fitness non è così facile e dimagrire diventa un obiettivo difficile da raggiungere. E, seppur senza l'aiuto del fitness riusciamo a dimagrire, la tonicità dei nostri muscoli ne risente in modo negativo. Senza contare che, impegnarsi in una sessione di fitness con il caldo estivo può essere anche pericoloso. Il caldo contribuisce alla perdita di liquidi e sali minerali, facendoci correre il rischio di un calo di pressione. Ecco allora qualche utile consiglio da tenere a mente prima di iniziare il nostro fitness, così da dimagrire in modo sano godendoci al meglio l'estate. Fitness: dimagrire in estate restando idratati Un fattore essenziale non solo nel fitness, ma anche per dimagrire, è una corretta idratazione. Prima di iniziare una nuova sessione di fitness, una o due ore prima di allenarsi, fate scorta di acqua. Durante un allenamento di fitness, si perdono fino a 300 grammi di liquidi ogni 15-20 minuti. In estate è facile perdere liquidi, ed è per questo che devono essere sostituiti con elettroliti, ovvero liquidi contenenti sodio, magnesio e potassio. Nel fitness le vitamine svolgono un ruolo fondamentale per la produzione di energia. È per questo che un buon multivitaminico è l'ideale per integrare le calde giornate estive. Fitness: dimagrire con l'abbigliamento giusto Fare fitness con una t-shirt di cotone, oltre a non essere più di moda non è neanche adatto per dimagrire. Provate ad indossare un abbigliamento high-tech, realizzato con tessuti che aiutano a mantenere una costante temperatura corporea anche in estate. Indossate indumenti leggeri, realizzati in materiali traspiranti come CoolMax , DRYMAX o SmartWool per evitare di sudare in modo sbagliato. Cosa significa? Questi particolari materiali aiutano a non far evaporare il sudore dal corpo, così che quest'ultimo possa raffreddarsi in modo naturale. Inoltre, alcuni di questi speciali materiali, bloccano una parte dei raggi UV, nocivi per la pelle. Fitness: fate un piano di riserva Nei giorni in cui il caldo è davvero asfissiante e fare fitness all'aperto è quasi impossibile, mettete in atto il vostro piano di riserva. Certo, il fitness in casa può apparire noioso ma c'è una soluzione anche a questo. Provate a seguire dei corsi di acquagym: uno sport perfetto per gli amanti della piscina, che aiuta a dimagrire in modo piacevole e divertente. Leggi anche Fitness: come dimagrire in 4 mosse Dimagrire correndo: lo sport per perdere peso Come dimagrire con lo yoga
CONDIVIDI
Segui Alice su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv