Articoli

I cocktail per le feste di Natale

Alimentazione

Che non si dica di aver rifiutato un cocktail durante le feste di Natale. Il cocktail, una delle bevande preferite per happy hour e buffet, è l'ingrediente segreto per la buona riuscita delle feste di Natale. Colorati e gustosi, ideali per accompagnare finger food natalizi i cocktail sono immancabili durante i festeggiamenti di ogni festività, soprattutto in vista del Natale. Unico problema dei cocktail che non tutti possono bere alcolici, restando delusi e, come si dice, a bocca asciutta. Prepariamo allora dei cocktail che tutti possono gustare, ideali per chi è in gravidanza o per chi non ama particolarmente l'alcol. Il cocktail Blu Christmas e il cocktail Bellini-Mango sono piuttosto dolci, mentre il mojito al mirtillo e il cocktail al melograno sono più aspri, ideali per chi ama i sapori strong. Ma andiamo per ordine e vediamo come preparare i nostri cocktail di Natale. Cocktail Blu Christmas per Natale Ingredienti 1/4 cucchiaino di colorante alimentare in polvere blu Succo di ananas: 1 tazza Succo d'uva bianca: 1 tazza Sprite: 2 tazze Ghiaccio: 2 tazze Preparazione Mettete il colorante alimentare in una brocca e aggiungete il succo di ananas, succo d'uva bianca e la Sprite. Mescolate il tutto. Riempite 4 bicchieri con ghiaccio e versate il cocktail aggiungendo decorazioni per renderlo natalizio. Cocktail Bellini-Mango Ingredienti Mango frullato: 1 cucchiaio Succo di mela frizzante e ben freddo: 180 g Preparazione Molto semplice da preparare e al tempo stesso gustoso, il cocktail Bellini Mango si prepara in soli 2 minuti. Basta frullare il mango e metterne un cucchiaio nel flute da champagne. Infine aggiungete il sidro frizzante e mescolate per bene. Et voilà, il cocktail è pronto. Cocktail Mojito-Mirtillo Ingredienti Succo di lime: 1/4 di tazza Succo di mirtillo: 30 g Foglie di menta: 5 Ghiaccio: 1/4 g Sprite: 180 g Un rametto di menta, mirtilli e una fetta di lime, per guarnire (opzionale) Preparazione In un bicchiere schiacciate bene la menta e aggiungete succo di lime e succo di mirtillo. Mescolate bene e poi aggiungete il ghiaccio e la Sprite. Infine non vi resta che guarnire con un un rametto di menta, mirtilli freschi o congelati e uno spicchio di lime da sistemare sul bicchiere. Cocktail Spritz-Melograno Ingredienti Succo di melograno: 240 g Succo di lime 1/2 Zucchero: 1 cucchiaino Club soda: 4 tazze Ghiaccio: 1 tazza Semi di melograno per guarnire (opzionale) Preparazione In un pentolino, mescolate insieme il succo di melograno, succo di lime e zucchero. Portate ad ebollizione per circa 5 minuti, fino a quando il volume si ridurrà della metà. Dividete lo sciroppo tra 4 bicchieri, e mescolate una tazza di soda club in ogni bicchiere. Aggiungete il ghiaccio e guarnite con semi di melograno. Leggi anche Albero di Natale con tramezzini Bastoncini di zucchero natalizi Tavola di Natale: idee e consigli

CONDIVIDI

Come trovare le motivazioni per perdere peso

Alimentazione

Come trovare la giusta motivazione per perdere peso? A volte capita che nonostante si facciano molti sforzi per dimagrire, non sempre si ottengono in breve tempo i risultati sperati. Perdere peso è un lavoro arduo e costante, in cui non bisogna lasciare la presa neanche per un giorno. Il rischio è quello di mandare a monte tutti i sacrifici fatti con un solo biscotto. La regola è dunque tenere duro e persistere nella dieta che abbiamo cominciato. Ma cosa fare se la voglia di fare uno strappo alla regola è più forte della nostra motivazione a perdere peso? La soluzione è trovare le giuste motivazioni per andare avanti imperterriti senza guardarsi indietro. Ecco qualche consiglio che potrebbe fare al caso vostro. Perdere peso. 1 motivazione Tenete sempre un diario aggiornato dei progressi fatti giorno dopo giorno. Vedere i passi avanti fatti vi aiuterà a sentirvi più motivati e a proseguire nella vostra dieta. Nessuna motivazione è più forte del vedere soddisfatti i propri sforzi. Inoltre avere un quaderno con il proprio lavoro può esservi di aiuto nel capire i punti di forza o meno della dieta che state seguendo. E quindi in quali punti migliorarla. Perdere peso. 2 motivazione Cercate di andare in palestra con degli amici, così da creare un "gruppo di sostegno" che può aiutarvi ad affrontare gli allenamenti con meno fatica. Nulla aiuta a motivare di più di colleghi o compagni che vi sostengono nei momenti di debolezza e di fatica. Un amico aiuta l'altro e tra risate e chiacchiere tutto si affronta in modo migliore. Perdere peso. 3 motivazione Se non siete solo voi ad essere a dieta, l'obiettivo di perdere peso è ancora più vicino. Fate un confronto e spezzate la routine quotidiana facendo una gara con un'amica anch'essa a dieta. Lo stimolo a migliorarsi e fare di più crescerà insieme ad una sana competizione tra amici. Perdere peso. 4 motivazione Può sembrarvi inutile ma in realtà è uno dei fattori principali per ritrovare la stima che, talvolta, si perde con l'aumento di peso. Passate, ogni giorno, più tempo del solito davanti allo specchio. Magari dedicandovi ad uno scrub, a qualche maschera di bellezza o più semplicemente ad un make più attento e preciso. Guardarsi allo specchio vi aiuterà ad apprezzare la vostra immagine estetica e ad acquistare più fiducia in voi stessi. Perdere peso. 5 motivazione Comprate un completino sexy o un vestito che vi piace da impazzire di una taglia in meno e mettetelo nell'armadio. Perdere peso sarà il vostro obiettivo per indossare quell'indumento che vi piace così tanto. Fate la stessa cosa con bikini, pantaloni o magliette aderenti. Vedrete, dimagrire sarà la vostra missione primaria. Leggi anche 5 regole per dimagrire a colazione Dieta: a che ora mangiare carboidrati? 5 alimenti per la salute di capelli, pelle e unghie

CONDIVIDI

Come vestirsi a capodanno 2015

Speciale Natale

Capodanno 2015 vi avvicina e si dovrebbe festeggiare il nuovo anno anche con un abito nuovissimo e scintillante. Che siate in casa per il cenone di Capodanno o ad una festa, l'abito scuro è essenziale. Ecco allora le ultime tendenze per il look del Capodanno 2015. Come vestirsi a Capodanno: gli abiti [caption id="attachment_10496" align="alignnone" width="622"] Tutti i look del capodanno 2015: abiti H&M e Zara[/caption] Le pailettes sono un classico del Capodanno e considerato che è l'unica serata dell'anno in cui tutto è concesso, perchè non illuminare la serata con un abito di pailettes. Il total look è decisamente impegnativo mentre le pailettes sono molto carine come inserto negli abiti stile anni '40. Come vestirsi a Capodanno 2015: gli abiti di pizzo [caption id="attachment_10497" align="alignnone" width="622"] Due abiti in pizzo di H&M e Zara[/caption] Sono già alcune stagioni che gli abiti in pizzo sono di moda. Per chi ama vestirsi con un look romantico ed elegante, un abito in pizzo è perfetto, visto che gioca su una dolce sensualità. Per vestirsi a Capodanno 2015, si potrebbe scegliere anche una fantasia di pizzo diversa da quella classica, magari con delle trame più moderne come nell'abito a destra di Zara. Come vestirsi a Capodanno 2015: l'abito smoking [caption id="attachment_10499" align="alignnone" width="622"] Come vestirsi a Capodanno 2015: l'abito smoking[/caption] Se non siete amanti delle decorazioni come pizzo e pailettes e amate uno stile minimal, puntate allora sull'abito smoking in versione iper femminile. Una scelta molto elegante magari resa meno monotona da accessori glitter o da un trucco che si nota.  Come vestirsi a Capodanno 2015: abiti stretti o svasati? [caption id="attachment_10501" align="alignnone" width="622"] Come vestirsi a Capodanno 2015[/caption] Non c'è dubbio che a Capodanno si possa anche osare, ma se un abito nero svasato vi farà sentire più a vostro agio, è sempre  la scelta giusta. Inoltre proprio questo inverno, sono assolutamente di moda le gonne a ruota, un po' anni '50. Certo a Capodanno meglio trovare una via di mezzo, con qualcosa che vi faccia sentire comode ma anche un po' grintose. Come vestirsi a Capodanno 2015: gli accessori [caption id="attachment_10502" align="alignnone" width="622"] Come vestirsi a Capodanno: gli accessori[/caption] Se finora vi abbiamo suggerito un po' di misura con abiti low cost e neri, con gli accessori bisogna assolutamente scatenare la fantasia. Che ne dite di glitter? Dalle scarpe alle pochette da sera. Un tocco scintillante, per brillare la notte di Capodanno così come tutto l'anno. Leggi anche: Come truccarsi a Capodanno Capodanno 2015: dove andare e cosa fare

CONDIVIDI

Speciale Natale

A Natale ogni scusa è buona per perdersi tra i mercatini natalizi di quelle tipiche città dove il Natale rimbomba in ogni vicoletto. Bolzano, Merano e Riva del Garda sono le città in cui poter trovare alcuni tra i mercatini di Natale più famosi d'Italia, divertendo i bambini con attività ludiche e originali. Scopriamo cosa ci riservano alcune città italiane per il prossimo Natale 2014-2015, e diamo un'occhiata alle novità imperdibili dei più famosi mercatini di Natale di questo anno. Natale 2014-2015: mercatini di Natale a Bolzano Avete tempo fino al 6 gennaio per non perdervi gli incantevoli mercatini di Natale di Bolzano, i più famosi mercatini di tutta Italia insieme a quelli di Merano. Una delle piazze più importanti, piazza Walthervon der Vogelweide pullula di bancarelle a forma di casetta, dove poter trovare decorazioni natalizie tipiche del luogo, accessori di abbigliamento e leccornie varie. Impossibile non lasciarsi tentare dalle frittelle di mele, strudel, mandorle tostate e dolci alla cannella mentre si sorseggia un ottimo vin brùle. La novità del Natale 2014-2015 è lo stand della cooperativa Artigiani Atesini che ogni giorno, due ore la mattina e due il pomeriggio, presenta alcuni dei mestieri locali tradizionali. Per i più piccoli, invece, c’è la lettura dei racconti natalizi, le lezioni che insegnano a realizzare decorazioni di Natale fatte a mano e mini corsi di cucina dove sfornare specialità natalizie. Ricordate, poi, che il mercatino di Natale di Bolzano è certificato come Green Event: qui tutto è organizzato e realizzato seguendo criteri di tutela ambientale. Natale 2014-2015: mercatini di Natale a Merano [caption id="attachment_10476" align="alignnone" width="622"] Credits: Alex Filz[/caption] Non sono da meno i famosi mercatini di Natale di Merano (Bz). Primo fra tutti il mercatino in piazza Terme, che continua la tradizione natalizia da ben 28 anni. La piazza è tutta un luccichio grazie alle sfere natalizie dai colori sgargianti, dove potersi sedere gustando le specialità altoatesine. Non solo tradizione a Merano ma anche arte e design contemporaneo. Quest'anno, infatti, a rendere unici gli alberi di Natale di Merano hanno provveduto vari artisti del mondo della fotografia, dello spettacolo, della moda, della musica e del design. Il progetto prende il nome di Alberi di Natale Merano 2014 ed è caratterizzato da ben 20 alberi che seguono un percorso a tappe tra le vie più belle della città, con il sottofondo di musiche della cultura popolare alpina. Da non perdere neanche la Foresta natalizia del famoso birrificio Forst di Lagundo (Bz) che, come novità, prevede l’apertura del Felsenkeller, dove assaporare prelibatezze gastronomiche preparate da Luis Haller. Al menu proposto dallo chef stellato, si possono poi affiancare speciali birre Forst, alla cui produzione si assiste nel corso della Passeggiata birraia. E per finire, laboratori dove creare oggetti artigianali decorativi, la storia e i segreti della produzione dell’icona della gastronomia locale, lo speck, il villaggio “Mein Beck”, la preparazione del pane e la pista di pattinaggio per i bambini. Natale 2014-2015: mercatini di Natale a Riva del Garda Si dedica ai più piccoli anche Riva del Garda, che riserva uno spazio di gioco e divertimento. Tappa imperdibile la Casa di Babbo Natale e dell’Accademia degli Elfi, aperti al pubblico fino al 30 dicembre. In un’atmosfera magica i bambini hanno la possibilità di curiosare all’interno dell’Ufficio Postale, il luogo di smistamento delle letterine, realizzare decorazioni, regali e biglietti nell’Officina degli Elfi, e ascoltare fiabe nella Stanza dei Racconti. Ma soprattutto conoscere il padrone di casa. Per i bambini che sognano di diventare aiutanti di Babbo Natale, e che non hanno ancora compiuto 12 anni, invece, l’appuntamento è con Elfo e i suoi consigli. Si va in giro per la città per studiare le tradizioni locali, e poi in Accademia, per conquistare il diploma di Elfo Qualificato. Natale 2014-2015: appuntamento a Torino Strade illuminate anche a Torino dove , fino al 10 gennaio, si svolge la 17esima edizione di Luci d’Artista, la mostra d’arte contemporanea open space che illumina le principali vie e piazze della città con suggestive installazioni. Si tratta di un evento centrale della stagione di Contemporary Art Torino Piemonte, una manifestazione che come ogni anno contribuisce a diffondere nel mondo un’immagine inedita della città. E per chi ha la possibilità di trattenersi di più a Torino, consigliamo di prendere parte al Torinodanza Festival. Fino al 22 gennaio ballerini professionisti si esibiscono sul palco di per intrattenere e far conoscere al pubblico la danza contemporanea internazionale. Leggi anche I mercatini di Natale più originali Natale 2014: dove andare e cosa fare Capodanno 2015: cosa fare nelle metropoli
CONDIVIDI

Shopping

Che festa sarebbe senza regali di Natale? Se state cercando un regalo di Natale sofisticato e sicuramente apprezzato, il nostro consiglio è di puntare sul vino. Un regalo con cui andare sul sicuro, da condividere insieme in occasione del pranzo di Natale o di un Capodanno spumeggiante. Per i regali e gli abbinamenti con i menu di Natale e Capodanno inizia la caccia alle stelle dell’enologia. Restiamo in Italia per offrirvi consigli su alcuni dei migliori produttori nazionali. Dagli spumanti della Franciacorta ai grandi vini del Piemonte, fino al mito Sassicaia. Questi sono solo alcuni regali di Natale che potreste fare, ma davvero il mondo di bacco targato Italia ha tantissimi prodotti di qualità e per tutte le tasche. Un solo suggerimento: regalatevi il piacere! Buone feste e soprattutto buoni brindisi! Regali di Natale: Sassicaia Bolgheri Tenuta San Guido Siamo nel campo del mito. Sogno dei veri wine lover e di intere generazioni di sommelier. Sassicaia prende il suo nome proprio dalla caratteristica del terreno ghiaioso dal quale parte una storia di successo. Questo vino è una stella per il Made in Italy. Un astro recente se si considera che la prima annata prodotta è la 1968. In meno di 50 anni ha cambiato il mondo del vino nel nostro Paese. Regali di Natale: Dadelio Rosso Cascina San Lazzaro   Claudio Icardi, il produttore di questo vino, ha scoperto la biodinamica più di dieci anni fa. Con approccio scientifico ha sperimentato, studiato, approfondito. Ecco il Dadelio è la dimostrazione che esistono vini biodinamici di qualità eccezionale, sotto il profilo organolettico ed ambientale. Claudio legge le vigne e la vita delle piante come pochi al mondo. E come pochi imbottiglia un vino di autentica piacevolezza. Regali di Natale: Santa Rita Rosso di Valtellina Mamete Prevostini Un nebbiolo lombardo. Sembra un’anomalia, ma invece in Valtellina il nebbiolo c’è da molto tempo. Rende vini diversi da quelli piemontesi, con un accento montanaro e una forza ancora più evidente. Mamete Prevostini investe nell’eccellenza e sulla sostenibilità, come dimostra la scelta del tappo Select Bio di Nomacorc, il primo a zero emissioni di Co2 per il vino. Regali di Natale: Pietracalda Fiano di Avellino Feudi di San Gregorio Anche per la sua elegantissima e rossa veste il Pietrcalda è il bianco perfetto per un regalo di Natale. Un Fiano campano di eleganza e struttura magnifica. Alla vista il suo colore è paglierino tendente all’oro. Il bouquet è un tripudio di fiori e di frutta, con una nota agrumata che rimanda al cedro. Grande passaggio al palato con una persistenza viva e un bilanciamento ottimale. Regali di Natale: Vittorio Moretti Bellavista I grandi spumanti in Italia esistono e molti di loro arrivano da un territorio magnifico: la Franciacorta. Vigneti pettinati che ricoprono dolcemente colline che altrimenti avrebbero probabilmente ospitato capannoni industriali, visto che siamo in uno dei distretti produttivi più attivi d’Italia. E’ invece il vino ad essere protagonista, grazie alla lungimiranza di imprenditori come Vittorio Moretti. In alto i calici e brindiamo con questo splendido spumante di classe tutta italiana. Regali di Natale: Cuvée Prestige Ca’ del Bosco Altro gioiello franciacortino è l’azienda Ca’ del Bosco. Più che una cantina, un sogno per gli appassionati. La meticolosità e la cura con cui vengono accudite le uve impressiona. Il carisma di Maurizio Zanella si trasmette a tutto lo staff che presenta con passione le tecniche usate per la produzione. Si parte con un originale lavaggio delle uve, unica cantina forse al mondo, per poi avere il meglio della tecnologia al servizio di uno spumante che è già tradizione. Regali di Natale: Nöel Cafè Baladin Teo Musso è un pazzo, dicevano i suoi vicini quando in terra piemontese di vini si mise a produrre birra artigianale. Teo Musso è un genio, dicono i suoi ammiratori. Di sicuro Teo ha scritto una pagina importante nella storia del movimento birraio italiano. Questa Nöel Cafè è il suo omaggio del 2013 a una tradizione che vuole la creazione di birre speciali per le festività di Natale. Alta fermentazione, non pastorizzata e rifermentata in bottiglia. Di grande gusto! Leggi anche Regali di Natale economici Regali di Natale per la casa Regali di Natale fai da te Regali di Natale per lui  
CONDIVIDI

Alimentazione

Se siete in ritardo al lavoro, in procinto di un trasloco o nel traffico, capita spesso di irrigidirsi e avere un po' di palpitazioni. Tutta colpa dello stress, che abbassa anche le nostre difese immunitarie rendendoci più esposti al rischio malattie. Per calmare lo stress a volte ci buttiamo sul cibo e di solito su alimenti ad alto contenuto di grassi e zuccheri che, se da una parte ci fanno sentire bene velocemente, dall'altra dopo un po' ci fanno sentire anche in colpa. Allora come combattere lo stress? Esercizio fisico e meditazione sono un'ottima soluzione ma anche alcuni cibi possono risultare antistress. Alimenti antistress: il cioccolato fondente Vi sentite stressati?  provate a mangiare un po' di cioccolato fondente. La cioccolata infatti, contiene resveratrolo, un antiossidante che stimola il rilascio della serotonina nel cervello. Questa sostanza chimica che altera l'umore, è stato dimostrato che rende rilassati e felici. Le sostanze nutritive del cioccolato fondente migliorano anche il flusso di sangue e abbassano la pressione sanguigna. Un grammo di cioccolato fondente al giorno dovrebbe essere sufficiente per aiutare a farci sentire meno stressati. Alimenti antistress: il salmone Gli omega-3  del salmone non sono solo buoni per il cuore, ma i ricercatori dicono che possono anche aiutare a gestire meglio lo stress. Gli acidi grassi essenziali presenti nel salmone, proteggono i neuroni dai danni causati da stress, ed è particolarmente utile per coloro che soffrono di stress cronico. Per avere una buona salute, si dovrebbe mangiare salmone o altri tipi di pesci grassi, come il tonno o sardine, due volte alla settimana. Se non gradite molto il pesce, allora semi di lino oppure noci per avere il vostro omega-3.  Alimenti antistress: le banane Le banane hanno un basso contenuto di calorie, sono facilmente disponibile, e contribuiscono alla riduzione dello stress. La carenza di vitamina B6 riduce la produzione di serotonina. Le banane mantengono alti i livelli di questa vitamina e la produzione di seratonina.  Inoltre le banane sono anche ricche di potassio che aiuta a ridurre la pressione sanguigna. Alimenti antistress: le bietole Il cortisolo è l'ormone principale per combattere lo stress. Lo stress cronico riduce magnesio nel corpo e aumenta la nostra suscettibilità allo stress. Per cui se vi sentite ansiosi, irritabili e agitati, il vostro corpo potrebbe essere carente di magnesio. Le bietole favoriscono l'assunzione di magnesio, aiutando i livelli di cortisolo ad equilibrarsi e ridurre l'ansia.  Alimenti antistress: il tè Il tè verde e nero contengono l'aminoacido L-teanina. Questo amminoacido aumenta la produzione di dopamina e serotonina. Come la serotonina, la dopamina è una sostanza chimica di benessere che agisce nel cervello e promuove piacere. Quindi, anche se una tazza di tè verde a volte contine più caffeina di una tazza di caffè, la L-teanina può contrastare l'eccitazione per promuovere sentimenti di gioia e relax. Alimenti antistress: i peperoni rossi Croccanti e dolci, i peperoni rossi non solo aggiungono colore all'insalata, ma aumentano anche la salute del sistema immunitario e combattono lo stress. Contengono molta vitamina C e questo è particolarmente importante per gli uomini che tendono ad avere livelli più elevati di cortisolo rispetto alle donne. Alimenti antistress: i fagioli Le vitamine del gruppo B sono note per aiutare l'energia estratta dal cibo che si mangia, ma anche a svolgere un ruolo importante nella gestione dello stress. La niacina favorisce il sonno; acido pantotenico (vitamina B5) e tiamina, regolano il cortisolo in situazioni di stress, e il folato è necessario per la rigenerazione dei neuroni. I fagioli non solo sono una buona fonte di vitamine del gruppo B, ma sono anche ricchi di fibre, proteine ​​e ferro. Una porzione di 1/2-tazza di qualsiasi fagiolo, compresi i fagioli neri, fagioli o ceci, può aiutare a ottenere la vitamina B necessaria a combattere lo stress. Aggiungete fagioli nelle minestre, insalate o contorni integrali, per aggiungere consistenza e sapore. Leggi anche Come rafforzare il sistema immunitario  5 alimenti per la salute di pelle, unghie e capelli
CONDIVIDI
Video
Segui Alice su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv