Articoli

Capelli castani: come curarli e valorizzarli

Bellezza

I capelli castani sono un must della donna italiana. Per curarli e valorizzarli nel migliore dei modi basta davvero poco ma l'impegno e la costanza nella cura dei capelli castani deve diventare parte delle vostre quotidiane cure di bellezza. Nelle passerelle e in molte campagne pubblicitarie, è possibile vedere un ritorno dei capelli castani nelle loro mille sfumature. Dal moka al bruno, fino alle varianti con riflessi mogano-ramati. I capelli castani sono un omaggio al carattere mediterraneo della donna italiana. In estate, in particolare, il colore di capelli castano si sposa perfettamente ad una lunghezza oltre le spalle, con le punte ricche di movimento e schiarite in modo naturale. La combinazione di radici scure con punte sfumate più chiare ha creato la moda capelli degli ultimi tempi, riassumibile in un'unica parola: shatush. Lo shatush, soprattutto applicato ai capelli castani, è stato il punto di arrivo di moltissime donne. Alla ricerca di un cambiamento glamour senza allontanarsi dal colore naturale dei capelli, lo shatush ha soddisfatto in pieno ogni desiderio ed esigenza estetica. Capelli castano chiaro: fate lavorare il sole Il sole rappresenta una tecnica naturale per schiarire i capelli, sia in città che al mare o in montagna. Se avete i capelli castano chiaro naturale, sfruttate al meglio i raggi solari. Bagnate le lunghezze dei capelli con tisane alla camomilla, rabarbaro, henné, spremute di limone e arancia. Lasciatele seccare al sole. Poi applicate entro 20 minuti dei filtri protettivi UV. Capelli castani trattati I capelli castano scuri, se colorati ed esposti al sole senza filtri solari, schiariscono in maniera irregolare creando colorazioni rossastre, paglierine e stoppose. Se siete amanti degli effetti chiaro scuro, il consiglio è quello di proteggerli usando prodotti solari ma anche bandane e cappelli. Quando le chiome sono lunghe aumentate la protezione applicando le maschere e i trattamenti "sigilla colore" che potete trovare nelle varie linee specifiche. Capelli castani: coccolateli Nell'intervallo tra un colore e l'altro, il consiglio è quello di usare degli henné naturali senza pigmenti coloranti, che lucidano e contribuiscono a mantenere viva la colorazione. Una volta al mese sono molto utili per i capelli castani degli impacchi prima dello shampoo con miele, olio di cocco puro o burro di karitè, da sciogliere a bagnomaria. Non dimenticate, poi, neanche delle applicazioni di succo di pomodoro spremuto tra shampoo e balsamo. L'ultimo risciacquo, infine, fatelo con aceto misto ad acqua. Leggi anche Come fare lo shatush in casa Capelli: come scegliere il colore adatto al proprio tipo di pelle Alimentazione e capelli: la dieta anti-caduta

CONDIVIDI

La dieta per un'abbronzatura al top

Alimentazione

Estate a tutto colore con la dieta per un'abbronzatura perfetta. Quando entriamo in tema diete, l'argomento diventa piuttosto spinoso perché il nostro primo pensiero è quello di perdere peso. Ma non sempre una dieta ha l'obiettivo di aiutare a dimagrire. Esistono, infatti, vari tipi di diete pensate per varie esigenze. Un esempio è proprio la dieta studiata per favorire un'abbronzatura omogenea e dorata. Vediamo, giorno per giorno, cosa inserire nella nostra dieta abbronzante. Dieta per abbronzatura: lunedì Colazione: 1 tazza di latte con 40 g di cereali integrali, una fetta di papaya e un caffè Spuntino: 1 yogurt probiotico con una fetta di melone giallo Pranzo: Penne integrali con pomodorini freschi e olive nere; 200 g di verdure alla griglia (zucchine, melanzane, peperoni); 120 g di salmone alla griglia Merenda: 1 tazza di tè verde Cena: 200 g di insalata mista di pomodori, carote e lattuga, un filo di olio extravergine d'oliva; 70 g di caprino e 50 g di pane integrale Dieta per abbronzatura: martedì Colazione: 125 g di yogurt intero con 30 g di muesli, una fetta di pane integrale con 20 g di marmellata e un bicchiere di succo d'uva nera Spuntino: 2 albicocche e 3 mandorle Pranzo: 60 g di riso con 70 g di piselli; 100 g di insalata di carote con un filo d'olio; 120 g di carpaccio di tonno e 30 g di fette biscottate integrali Merenda: 129 g di frutti di bosco con una pallina di gelato alla crema Cena: 100 g di gazpacho, 120 g di fesa di tacchino arrosto, 150 g di patate con un filo di olio extravergine d'oliva Dieta per abbronzatura: mercoledì Colazione: 1 tazza di latte con 40 g di cereali integrali, una fetta di papaya e un caffè Spuntino: 1 yogurt probiotico con una fetta di melone giallo Pranzo: 70 g di spaghetti integrali con 70 g di zucchine alla piastra, 70 g di ricotta fresca e 200 g di verdure in pinzimonio Merenda: 1 tazza di tè verde con 50 g di torta di carote Cena: 50 g di minestra d'orzo con 100 g di ceci, una frittata di 2 uova al forno, 100 g di insalata verde, 30 g di pane integrale Dieta per abbronzatura: giovedì Colazione: 125 g di yogurt intero e 30 g di muesli; una fetta di pane integrale con 20 g di marmellata e un bicchiere di succo d'uva nera Spuntino: 2 albicocche e 3 mandorle Pranzo: Insalata fredda: 80 g di riso con 150 g di verdure fresche miste, 70 g di emmenthal 3 50 g di prosciutto cotto Merenda: 150 g di frutti di bosco con una pallina di gelato alla crema Cena: Centrifugato di carote, 100 g di peperoni rossi e 100 g di sedano, 30 g di crostini di pane; 200 g di sgombro ai ferri, 150 g di cetrioli con 20 g di yogurt Dieta per abbronzatura: venerdì Colazione: 1 tazza di latte intero con 40 g di cereali intergali, una fetta di papaya e un caffè Spuntino: 1 yogurt probiotico con una fetta di melone giallo Pranzo: 60 g di orzo condito con 50 g di pere e 40 g di taleggio; 70 g di prosciutto crudo magro, 150 g di fagiolini lessati, 30 g di fette integrali Merenda: 1 tazza di tè verde con 50 g di torta di carote Cena: Minestrone di cereali (40 g) e legumi (70 g); 70 g di carpaccio di manzo con pomodorini, 30 g di pane integrale, 150 g di ciliegie Dieta per abbronzatura: sabato Colazione: 125 g di yogurt intero con 30 g di muesli e una fetta di pane integrale Spuntino: 2 albicocche e 3  mandorle Pranzo: Una pizza sottile con pomodorini e rucola; 150 di sardine alla piastra, 2 carote in pinzimonio Merenda: 150 g di frutti di bosco con una pallina di gelato alla crema Cena: 100 g di crema di zucchine con 30 g di crostini, 200 g di peperoni arrosto, 50 g di pane integrale Dieta per abbronzatura: domenica Colazione: 1 tazza di latte con 40 g di cereali integrali e una fetta di papaya Spuntino: 1 yogurt probiotico con una fetta di melone giallo Pranzo: 2 pomodori ripieni di riso e cotti al forno; 200 g di spiedini di gamberetti e seppie, 70 g di rucola, 30 g di fette integrali Merenda: 1 tazza di tè verde con 50 g di torta di carote Cena: 2 uova strapazzate con 100 g di zucchine e 50 g di pomodori pelati, 50 g di pane integrale Leggi anche Dieta dimagrante anticellulite Tisana dimagrante fai da te Come mantenere l'abbronzatura

CONDIVIDI

Le spiagge più belle d'Italia

Viaggi

Spiagge greche, spiagge spagnole e spiagge internazionali: quali le più belle? È diffusa, purtroppo, l'errata convinzione che per rilassarsi su una spiaggia da sogno bisogna salire su un aereo e volare lontano dal Bel Paese. Ma perché allontanarsi quando anche in Italia ci sono spiagge da mozzare il fiato? Ecco un piccolo vademecum con alcune delle spiagge più belle (ed economiche) d'Italia. La spiaggia del Porto I colori sfavillanti delle abitazione e il mare cristallino arricchiscono il borgo di Vernazza, variopinta località delle Cinque Terre, che custodisce una piccola spiaggia dorata di fronte alla piazzetta centrale. Su questo lembo di spiaggia è possibile fare il bagno nei pressi del porticciolo e accanto alla Chiesa di Santa Margherita. Sei spiagge, un solo comune La Riviera del Conero, nelle Marche, circondata dalle sue acque color smeraldo, ci propone alcune tra le più suggestive spiagge d'Italia. Grotta Urbani, San Michele, Sassi Neri, La Vela, e ancora le spiagge delle Due Sorellle e Dei Gabbiani: uno spettacolo della natura assolutamente da non perdere. Le spiaggia dell'Isola d'Elba L'Elba è un paradiso naturale dove poter trascorrere una vacanza tra i profumi e i colori dell'Arcipelago Toscano. Il consiglio è di raggiungere Fetovaia, una spiaggia dalla sabbia di granito a grana grossa. La particolarità di questa spiaggia? L'insenatura in cui si trova cambia volto con l'alternarsi delle stagioni, regalandoci paesaggi nuovi e indimenticabili. La spiaggia tra rocce e calette, Marina di Camerota In provincia di Salerno, c'è un paradiso naturale protetto dall'UNESCO: il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Qui si trova Marina di Camerota, con la sua costa rocciosa punteggiata di calette di sabbia raggiungibili via mare o lunghe spiagge accessibili dal paese. Tra le più belle c'è Marina delle Barche, la Spiaggia Calanca e la spiaggia Lentiscelle. La spiaggia di Tropea Come dimenticare tra le spiagge più belle la cosiddetta Perla del Tirreno. Stiamo parlando di Tropea e della sua Marina dell'Isola, considerata la spiaggia più bella del borgo. Ma di non meno bellezza c'è anche la Spiaggia della Rotonda e gode della bellissima vista della Chiesa di Santa Maria. La spiaggia del Monaco All'ombra del Monte Monco, c'è la spiaggia di San Vito Lo Capo, una delle più spettacolari di tutta l'isola. È caratterizzata da sabbia soffice e dorata, un fondale marino che degrada dolcemente che la rende comoda e funzionale. Inoltre le correnti marine sono quasi del tutto assenti, il che la rende una spiaggia ideale per i bambini. Spiagge pugliesi: le Maldive del Salento La Puglia, una delle regioni più gettonate dell'estate, offre delle spiagge da film. C'è un tratto di costa, infatti, ormai noto come le Maldive del Salento, nei dintorni di Marina di Pescoluse, in provincia di Lecce. Un luogo perfetto non solo per i giovani, grazie agli stabilimenti glamour e divertenti, ma anche per famiglie, visti i fondali bassi e trasparenti adatti ai bambini. Le spiagge di Taormina In provincia di Messina è possibile trovare un vero e proprio monumento naturale, collegato all'isola tramite un istmo di rocce bagnato da un mare color smeraldo. Isola Bella è una delle località più suggestive di tutta Italia. Qui si trova una spiaggia privata in cui è possibile affittare ombrellone e sdraio ma anche prendere il sole liberamente sugli scogli. Le spiagge dell'Asinara La Pelosa e la Pelosetta sono le spiagge più conosciute di Stintino, Sassari. Punteggiate di bar e ristorantini, vengono prese d'assalto durante i periodi di alta stagione per la loro sabbia bianca e sabbiosa su un mare a dir poco cristallino. Leggi anche Viaggio in Salento: le spiagge più belle Bambini in spiaggia senza preoccupazioni Viaggiare con il cane: 10 idee pet-friendly

CONDIVIDI

Alimentazione

Siete alla ricerca di una dieta veloce? Iniziate con questi 5 consigli per perdere peso in modo sano e veloce. Prima di affidarvi ad una delle solite diete che, spesso e volentieri, non aiutano a perdere peso, l'idea è quella di cominciare da semplici consigli. Vedrete, perdere peso vi sembrerà una missione meno ardua del previsto e una dieta veloce sarà davvero una passeggiata. Di seguito vi sveliamo i consigli per perdere peso di alcuni nutrizionisti internazionali. Dimagrite con noi! Dieta veloce: perdere peso con i cibi a calorie negative Come primo step in una dieta veloce, porzionate con attenzione i vostri pasti. Cercate, poi, di inserire in ogni pasto gli alimenti a calorie negative, ovvero tutti quegli alimenti che per essere mangiati necessitano di più calorie rispetto a quante ne contengono. Un esempio? Per mangiare 100 grammi di broccoli (contenenti 25 calorie) l'organismo ha bisogno di 80 calorie per digerirli; il che significa che il nostro corpo brucia 55 calorie del grasso corporeo per concludere la digestione. Dieta veloce: perdere peso con gli snack Non dimenticate di avere sempre con voi della frutta, meglio se consumata nella prima parte della giornata. Nel pomeriggio, invece, se venite colti da un senso incontenibile di fame, preparate uno shaker con cioccolato in polvere e acqua: una bevanda gustosa e ricco di proteine. In questo modo riuscirete a placare, almeno per qualche ora, il senso di fame. Dieta veloce: perdere peso diversificando l'ambiente Mai sottovalutare l'importanza della psicologia in una dieta. Recenti studi sostenuti dai ricercatori della Cornell University, suggeriscono che il successo di una dieta può essere dato dall'ambiente circostante. Nel senso che, ad esempio, è molto più semplice sostituire un'abitudine con un'altra piuttosto che farne totalmente a meno. Brian Wansink, ricercatore a capo di questo studio, conferma: Mangiare in piatti più piccoli (e dunque di meno) o sostituire il dessert a fine pasto con una frutta, aiuta non solo ad assumere meno calorie ma ci porta a non avvertire il peso della dieta che stiamo facendo. Dieta veloce: perdere peso con cibi light Nella vostra alimentazione quotidiana, favorite gli alimenti a basso indice glicemico, ad alto contenuto di fibra e ricchi di proteine. Questi alimenti forniscono un carico di energia duraturo, così da sentirsi sazi più a lungo. Scegliete cibi integrali freschi invece di quelli trattati. In questo modo riuscirete anche a mantenere porzioni più adeguate; mentre gli alimenti lavorati come succhi di frutta e cereali raffinati sono facili da consumare in quantità eccessive. Leggi anche Dieta lampo: come perdere peso in 5 giorni Pancia gonfia: cibi e rimedi per combatterla Perdere peso: 6 idee per una colazione dietetica
CONDIVIDI

Viaggi

Ferragosto 2014: qualche idea su dove andare e cosa fare? Ferragosto, giorno nato per festeggiare la fine dei raccolti nei campi è diventato, negli anni, occasione di divertimento e svago. Ferragosto tra amici o Ferragosto in famiglia? Poco importa. Quello che veramente conta è trascorrere un Ferragosto spumeggiante e diverso dal solito. Per l'occasione vi diamo qualche idea su dove andare e cosa fare nel weekend di Ferragosto. Iniziate a preparare gli inviti: Ferragosto è in arrivo. Tra le località che si preparano al Ferragosto ci sono naturalmente quelle della Riviera Romagnola. Guardiamo insieme gli eventi più cool per Ferragosto 2014. Ferragosto 2014: la Vara A Ferragosto, Messina si fa scenario di un evento affascinante, ricordato come la processione della Vara. Per festeggiare l'assunzione in cielo della Vergine Maria, viene organizzata una processione molto particolare. Una grande macchina a forma di piramide viene tirata da cime lungo le stradine del centro storico che, per l'occasione, si riempie di turisti e fedeli. Ferragosto 2014: la Danza delle Spade A Lecce il ferragosto è sacro. Ogni anno un vero e proprio rito si rinnova nella notte del 15 agosto. È la Danza delle Spade, una manifestazione che si tiene di fronte al santuario di San Rocco di Torrepaludi (Lecce). In questa festa patronale, due uomini mimano un duello di scherma al ritmo dei tamburelli. Una festa dai tratti tradizionali e folcloristici. Ferragosto 2014: la Festa dell'Assunta Positano (Sa) a Ferragosto si popola di fedeli ma anche di turisti curiosi. Evento di interesse è la processione di barche illuminate che celebrandola Madonna dell'Assunta. La sera del 14 agosto si raggiungono gli scogli Mamma e Figlio di Fornillo. Il giorno dopo la festa prosegue fino a sera, con spettacolari fuochi d'artificio sull'acqua. Ferragosto 2014: la Faradda di Li Candareri A Sassari, per la festa di Ferragosto, i membri delle antiche corporazioni contadine portano per le vie della città i candelieri. Grandi colonne di legno a simboleggiare i ceri. Si tratta di una processione danzante che apre la strada alla festa di Ferragosto, il giorno in cui nella città si celebra l'assunzione della Vergine Maria. Ferragosto 2014: il Palio Marinaro Per gli amanti dei pali marinari a Ferragosto, sarebbe imperdonabile perdere la tradizionale sfida remiera. Una competizione  tra Croce, Fortezza, Pilarella e Valle, i rioni di Porto Santo Stefano composti da quattro vogatori e un timoniere. Un palio da vedere almeno una volta nella vita. Ferragosto 2014: la Regata Notturna delle Lucie Ferragosto sul Lago di Como. Anche quest'anno il lago s'illumina per la Regata Notturna delle Lucie. Protagoniste della gara sono, come ogni anno, le imbarcazioni provenienti da alcuni comuni del lago che, adornate per l'occasione di luci e colori, si preparano a incantare il pubblico. Leggi anche Consigli per un viaggio in agosto Viaggi e valigia: cosa mettere in valigia In viaggio low cost: voliamo al risparmio
CONDIVIDI

Alimentazione

Quali sono le 7 tisane della salute che ci aiutano a star bene? Quando la sera torniamo stremati dal lavoro, non c'è niente di meglio di una tisana rilassante che favorisce la nostra salute. Oltre ad essere una bevanda piacevole e dissetante, la tisana ha moltissimi benefici che contribuiscono a migliorare la salute. Dai problemi di pancia gonfia e digestione ai disturbi del sonno, di tisane ne esistono di vari tipi, ciascuna delle quali con proprietà benefiche per la nostra salute. Le tisane alle erbe sono fonte di vitamine e minerali. Una tisana alla rosa canina, ad esempio, è ricca di vitamine C, E, A, K e contiene pectine e tannini, ottimi vitaminizzanti, diuretici, tonici che aiutano a proteggersi da virus influenzali. La possibilità di creare tisane con erbe utili alla salute sono davvero molte. Ecco qualche chiarimento sui benefici delle tisane. A voi la scelta. Tisana della salute alla menta La gran parte dei naturopati raccomanda di bere tisane alla menta per alleviare i sintomi di gonfiore addominale e spasmi muscolari. La tisana alla menta è ottima anche per il senso di nausea e per rilassare il corpo. Da evitare se avete fatto indigestione di qualche cibo o se avete bruciori di stomaco, poiché la menta piperita potrebbe accentuare il dolore. Una tisana di questo genere può essere preparata con la menta fresca coltivata in giardino, essendo una delle erbe più facili da coltivare. Tisana della salute allo zenzero Un altro grande aiuto per la digestione è la tisana allo zenzero, come anche la tisana al finocchio. Lo zenzero può essere utilizzato per placare il senso di nausea, vomito o mal di stomaco a causa di cinetosi. Preparare questa tisana è davvero molto semplice. Basta far bollire un pezzo di radice di zenzero per 10-15 minuti, aggiungere del succo di limone e miele. Un mix di ingredienti perfetto anche in vista di un raffreddore o un virus influenzale. Tisana della salute alla camomilla Dolce, gustosa e facile da preparare. La tisana alla camomilla è quanto di meglio si possa chiedere per fare sonni tranquilli. È utile anche per la digestione dopo i pasti, è calmante in caso di tosse, bronchite, febbre e può essere usata anche per fare gargarismi in caso di infiammazioni della bocca. Tisana della salute al rooibos Ad alto contenuto di vitamina C, magnesio, fosforo, zinco e calcio, il roobois è una pianta che ha molti benefici per la salute. Conosciuto anche con il nome di tè rosso africano, il roobois è coltivato nell'Africa del Sud e viene sponsorizzato per le sue proprietà antiossidanti, che aiutano a scongiurare malattie e segni di invecchiamento. È stato, infatti, dimostrato come una tisana al roobois contribuisca a ridurre i problemi legati alla cute, come l'eczema. Tisana della salute alla melissa La melissa, una pianta facile da coltivare anche in giardino, aiuta a risollevare lo spirito e a stimolare la concentrazione. Non sono poche le mamme che, prima di andare a dormire, danno ai loro bambini la tisana alla melissa. La motivazione? Pare che aiuti a prevenire gli incubi, scongiurando un sonno travagliato. La tisana alla melissa, inoltre, è una bevanda rinfrescante e può essere aromatizzata con limone o sciroppo d'acero. Tisana della salute alla rosa canina I cinorrodi sono frutti della rosa e sono una delle migliori fonti vegetali di vitamina C, essenziale per il sistema immunitario, la pelle, la salute dei tessuti e la funzione surrenale. Se avete bisogno di una spinta energetica, provate a gustare una deliziosa tisana alla rosa canina. Tisana della salute al cardo mariano e tarassaco Se consumati come tisane, il cardo e il tarassaco sono dei veri toccasana per chi soffre di problemi al fegato. Le tisana al cardo e tarassaco contribuiscono alla salute e pulizia del fegato. Molti naturopati consigliano queste due tisane anche per favorire il processo digestivo, dal momento che concorrono alla produzione di bile. Leggi anche Tisana dimagrante fai da te Come fare una tisana al finocchio Tisana rilassante alla lavanda
CONDIVIDI
Video
Segui Alice su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv